Home | About me | Indice delle ricette | Le mie foto | Copyright | Scrivimi | Feed RSS | Press | Links

mercoledì 20 gennaio 2010

Guancia di manzo brasata al Barolo

Guancia brasata

Ogni tanto me ne torno con qualche secondo un po' robusto, sperando che la cosa non vi dispiaccia, naturalmente. Come sapete, adoro i piatti di carne dai sapori di una volta, che richiedono delle cotture lente, meglio ancora se accompagnati da intingoli ricchi e indecentemente golosi nei quale fare un'abbondante scarpetta (so bene che non è proprio il massimo del bon ton, però a casa mica mi vede nessuno, no?). Ecco che dopo il brasato al Barolo, lo stinco di maiale al forno e la carbonade (un po' eretica), è giunto il turno della guancia (o guanciale) di manzo brasata.

Un taglio di carne umile e troppo spesso dimenticato (a tal punto che il mio macellaio mi ha detto che siamo in poche a richiederla...), che ho imparato ad apprezzare diversi anni or sono in alcuni ristoranti, dove vado quasi esclusivamente per poter gustare questo piatto prelibato. Diversi aspetti giocano a suo favore, innanzitutto il ridotto costo rispetto ad altri tagli considerati molto più pregiati (mi riferisco alla stessa polpa di manzo che di solito utilizzo per il brasato, ad esempio) e poi anche il fatto che è una carne tenerissima e molto adatta proprio alle cotture prolungate e lente come quella che vado a mostrarvi oggi.

Da tempo conservavo gelosamente la ricetta della guancia brasata al Barolo di Massimo Camia, chef stellato della "Locanda del borgo antico" di Barolo appunto, contenuta in un vecchio numero de La Cucina Italiana e finalmente sono riuscita ad applicarmi per realizzarla, apportando qualche lieve modifica. Si tratta di un secondo importante che, come afferma lo stesso Camia, appaga e regala la cosiddetta "sazietà del gusto". Un piatto che mi ha conquistata per la sua carne tenera e particolarmente succulenta, che si completa in maniera perfetta se accompagnato da un soffice puré di patate, magari presentato proprio formando delle quenelles, come suggerito nelle foto della rivista.

Guancia di manzo brasata al Barolo
ricetta dello chef Massimo Camia (tratta da "La Cucina Italiana" - gennaio 2009), da me leggermente modificata

Ingredienti per 4 persone:
2 guanciali di manzo da circa 1 kg (tagliati in due parti uguali verticalmente in modo da ottenere 4 porzioni)
1 litro di brodo di carne caldo
750 ml di Barolo
50 g di Marsala secco
20 g di aceto balsamico
20 g di zucchero semolato
4 chiodi di garofano
2 spicchi d'aglio
3 bacche di ginepro
2 carote
2 cipolle
2 foglie di alloro
1 pezzetto di cannella in stecca
1 rametto di rosmarino
olio extravergine di oliva
sale grosso
pepe in grani

Procedimento:
Per prima cosa prendete i guanciali, spolverizzateli con un po' di sale grosso da tutti i lati e fateli arrostire in una capiente padella antiaderente, unta di olio, a fiamma vivace, fino a quando saranno uniformemente rosolati (in questo modo i succhi della carne resteranno sigillati all'interno). Lavate le verdure e le erbe aromatiche, mondatele e tagliate le cipolle e le carote a fettine. Trasferitele in una casseruola con il rametto di rosmarino, le foglie di alloro, la cannella, le bacche di ginepro, 5 grani di pepe, l'aglio a fettine e i chiodi di garofano. Fate rosolare il tutto insieme a circa 30 g di olio mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Unite i guanciali, fate insaporire brevemente e poi aggiungete il Barolo, il Marsala, l'aceto balsamico e lo zucchero. Mescolate e fate cuocere scoperto per circa 40 minuti, rigirando la carne di tanto in tanto. Trascorso questo tempo parte del fondo di cottura dovrebbe essere evaporato quindi aggiungete il brodo di carne caldo e abbassate la fiamma al minimo. Coprite con il coperchio (cercando di sigillare il contenuto della casseruola il più possibile) e brasate per 3 ore, girando la carne ogni tanto per non farla attaccare. Prelevate i guanciali dalla pentola e metteteli in un piatto coperti con un foglio di alluminio. Con un cucchiaio cercate di prelevare dal fondo di cottura le foglie di alloro, il rametto di rosmarino, la cannella, le bacche di ginepro e i chiodi di garofano, quindi trasferite il fondo nel boccale del frullatore e frullatelo fino ad ottenere una salsa liscia e omogenea. Rimettetelo al'interno della casseruola e fatelo ridurre a fiamma media, scoperto, per circa 30 minuti. Unitevi i guanciali, fateli scaldare per 4-5 minuti e spegnete. Trasferite nei piatti da portata insieme ad un puré di patate e irrorate il tutto con la salsa.

Nota:
- questo piatto può essere preparato anche in anticipo, poco prima di portarlo in tavola vi basterà scaldarlo avendo cura di rimescolare di tanto in tanto per non fare attaccare le guance al fondo della casseruola.

55 commenti:

  • Mirtilla

    con queste rigide temperature possiamo permetterci ogni tanto qualche bel secondo robusto e saporito ;)

  • Carolina

    Buongiorno Camo!
    Tutto bene?
    Che bel pezzone di carne che ci presenti oggi! A me, come a te, piacciono i sughi indecentemente golosi dove intingere un po' di pane... Tanto a casa non ci vede proprio nessuno... ;)
    Ti auguro una buona giornata e ti abbraccio,

  • Romy

    Questi piatti così ricchi di profumi, dalla cottura lenta, paziente, mi affascinano tantissimo....Non ho mai provato a fare il brasato, forse una volta tanti anni fa...Ora ho una pesante pentola di ghisa: secondo me può essere addatissima a questo tipo di cottura, tu che ne dici? La foto è splendida, degna delle più prestigiose riviste....Complimenti! E bacioni :-)

  • lenny

    Prendo appunti oggi mia cara: quel sughetto è indecentemente corposo e vellutato ....

  • Alem

    questo piatto sarebbe la felicità di mio marito. Lui adora i secondi "complessi" magari accompagnati da un ottimo vino rosso. E' che quando leggo queste ricette sui giornali mi spavento :) poi se qualcuno le riporta sul blog, non so, mi viene voglia di provare, sembra tutto più "umano" (non dico semplice, eh!)
    grazie per la ricetta e buona giornata!

  • germana

    Una bellissima ricetta che va benissimo per casa mia, con la polenta poi, é il massimo.
    Grazie e buona settimana

  • Gloria

    Anche a me piace molto fare la classica "scarpetta"! Questo piatto è una meraviglia, adatto a queste fredde serate, ed in fondo credo che al sua lenta cottura in un certo senso sia anche terapeutica!

  • manuela e silvia

    Buonissimo! gustosissimo con tutti questi aromi! e un pezzo di carne davvero pregiato!
    un bacione

  • dolci a ...gogo!!!

    adoro adoro adoro i tuoi piatti ma sopratutto questi secondi gustosi saporiti che sanno di buono di cucina fatta ad arte e di piatti che nn ti deludono mai!!un bacione e bravissima come sempre!!!!Imma

  • Micaela

    Carissima tu sei bravissima con questo genere di secondi che tra l’altro è proprio il genere che mi piace maggiormente…. Come te mi piace fare la scarpetta.. L’altro aspetto positivo di questo genere di secondi è che si possono preparare in anticipo per cui li faccio spesso quando ho ospiti a casa ma per lo stesso motivo, aimè non riesco a fotografarli… Domenica ad esempio ho fatto un brasato buonissimo, ma non potevo certo mettermi li a creare il set fotografico e per giunta non è avanzata neanche una fettina!!! Il guanciale non l’ho mai utilizzato… certo che quando vai dal macellaio è tutta un’altra cosa, da un po’ di tempo ho smesso di comprare la carne al supermercato, infatti posso dire di essere sempre soddisfatta da allora mentre prima mi ritrovavo di fronte a pezzi di carne immangiabili. Devo provarla la guancia fatta in questo modo, magari al prossimo pranzo con gli amici.
    Un bacione

  • Onde99

    Ma allora me lo dovevi dire che potevo fare la scarpetta!!! E io lì che, cercando di non dare nell'occhio, trascinavo brandelli di purée a giro per il piatto, cercando di raccattare tutto il sugo, senza farmi notare... Un bacio tesoro, buona giornata!

  • barbara

    ciao! ti seguo spesso ma non ho mai commentato..
    ho preso due guance (avevo visto una ricetta sulla cucina di calycanthus, ma la tua mi attira molto di più!)
    una domanda: dici di cuocere le guance intere ma poi come vengono servite? si tagliano a fettine o a bocconcini o come? grazie in anticipo per la tua risposta, e complimenti per il tuo blog

  • lise.charmel

    be', senz'altro un secondo di gran lusso da pranzo della domenica. grazie per averci segnalato questo taglio di carne: io non l'ho mai cucinato, ma evidentemente ne vale la pena.
    ps: volevo dirti che ho fatto la torta di melograno che ho trovato da te e l'ho trovata strepitosa, grazie!

  • Fra

    Mamma mia che sapore eccezionale deve avere questa carna. E poi il sughetto è irresistibile, così cremoso e ricco, ci credo che non si può resistere alla tentazione di fare scarpetta!
    Mi segno la ricetta, per un pranzo importante, so che non sfigurerò
    Bacioni
    fra

  • Camomilla

    @ Mirtilla: è vero, non so come sia lì da te, ma qui ad esempio stamattina faceva un freddo cane e un bel piatto corposo tipo questo sarebbe l'ideale per cena :)

    @ Carolina: buongiorno Caro!
    Tutto bene grazie, non mi lamento :) Sono felice che anche a te piacciano questi secondi dove la scarpetta è quasi d'obbligo, richiedono un po' di tempo, però la soddisfazione è tanta :)
    Buona giornata anche a te cara, un bacio affettuoso.

    @ Romy: dico che è adattissima la tua pentola per questo genere di cotture, la cosa fondamentale è che il coperchio sigilli bene in modo da non far uscire il vapore :)
    Ti ringrazio anche per i complimenti alla foto, in realtà mi risulta sempre molto difficile fotografare alcuni secondi di carne perché non sono particolarmente attraenti e fotogenici.
    Un bacio

    @ lenny: grazie Milena, il sugo vellutato è merito del passaggio nel frullatore, operazione che volendo si può anche tralasciare, ma secondo me il piatto ci perde un po' in termini di presentazione:)

    @ Alem: allora accontentiamolo questo marito, no? ;) Non ti devi affatto spaventare, non c'è nulla di così difficile. Molti quando leggono di cotture così lunghe hanno la tua stessa reazione, in realtà con un po' di esperienza si fa tranquillamente :)
    Grazie e buona giornata a te!

  • Camomilla

    @ germana: la polenta ci sta benissimo, confermo, se ci metti anche un buon vino rosso è il massimo :)
    Buona settimana anche a te!

    @ Gloria: infatti a mio avviso lo è, una volta rosolata la carne si cuoce praticamente da sola, non ha bisogno di cure particolari, solo una rimescolatina ogni tanto. E' una cosa che mi rilassa molto :)

    @ manuela e silvia: in realtà il pezzo di carne in sé non è affatto pregiato, lo dimostra il basso costo che ha infatti :)
    Buona giornata!

    @ dolci a gogo!: grazie mille Imma, questi sono i miei secondi preferiti, per la guancia poi ho un debole da diversi anni :)

    @ Micaela: infatti sono comodissimi secondo me questi piatti, anch'io li preparo sempre in anticipo e poi li scaldo poco prima di portarli in tavola. Anzi sono convinta che restando lì per qualche ora una volta cotti diventino ancora più buoni e saporiti, non trovi? Spesso mi capita di farli la mattina per la sera stessa e così trovo anche il tempo di fotografarli ;)
    Eh sì cara, comprare la carne dal macellaio è tutta un'altra cosa, si spenderà forse un po' di più, ma ci si guadagna in termini di qualità della carne e nel servizio. Se ti piacciono questi secondi non puoi non provare la guancia, è davvero molto tenera e saporita a fronte di un costo basso.
    Un grosso bacio!

    @ Onde99: ahahah la prossima volta non te lo dirò, la facciamo e basta, ok? ;) Un abbraccio tesoro!

  • Francesco

    adoro le tue presentazioni ed i tuoi piatti....bravissima. baci.
    francesco

  • Laura

    Una ricetta da provare...buonissima!!
    Un bacio, Laura ;)

  • Tibia

    che meraviglia, io amo i piatti robusti e non mi tiro di certo indietro! complimenti :)

  • Camomilla

    @ barbara: benvenuta, piacere di conoscerti!
    Rispondo subito alla tua domanda: le guance vanno servite esattamente come le vedi in foto, quella che ho fotografato è una porzione. In pratica, come ho scritto nel post, ciascuna guancia va tagliata a metà verticalmente in modo da ottenere due parti uguali (come se fossero due medaglioni per capirci, io per comodità me le faccio tagliare dal macellaio direttamente). In totale quindi otterrai 4 pezzi di carne (2 per ogni guancia), come 4 sono le porzioni previste per la ricetta. Spero di averti risposto in modo chiaro, se così non fosse o hai ancora qualche dubbio non esitare a scrivermi, mi raccomando!

    @ lise.charmel: ne vale davvero la pena, credimi, costa poco ma il gusto è tanto :) Sono felicissima che la torta di melegrane ti sia piaciuta, grazie per avermelo fatto sapere!

    @ Fra: è un taglio saporitissimo che trovo perfetto per questo tipo di cotture. Se la provi fammi sapere, sono curiosa di sapere cosa ne pensi! Io l'ho fatta già in due occasioni e ne sono stata molto soddisfatta, i miei genitori hanno detto di preferirla al classico brasato al Barolo per dire :)
    Un bacione

    @ Francesco: grazie Francesco, sei gentilissimo. Buona giornata!

    @ Laura: ti ringrazio!

  • Lina

    Cia Camo, siamo sull'alta cucina.Bigazzi direbbe sublime,ed concordo in pieno, Pensa mi ero proposta di fare questo piatto,al piu' presto,andando a ritroso ho pensato vado dalla mia adorata camo,e prendo per intero la ricetta dello scorso anno.Stamattina vedo questa bella sorpresa sul tuo blog mi ha messo su una carica di farlo al piu' presto.Promesso!!!!! sulle streghe e sul brasato.questi sughetti cosi' intensi, sono un attentato per la mente e per il palato.Ogni tanto si puo'!!!Buona giornata Camo.Complimenti.Lina.

  • Ale

    questi piatti ricchi e importanti sono la mia possione ! sei molto brava. Bellissimo anche il nuovo look del blog

  • Micol

    sarà l'ora....ma ho una fame che sto deglutendo davanti alla tua splendida foto! ci vedrei bene una bella fetta di polenta abbrustolita....che buono!!!
    ps: mi stampo la tua carbonnade....magari domenica la provo! :-)

  • Elga

    Brava come sempre, questa carne è l'essenza della succulenza! Impossibile resistere dall'affondare un dito in quel sughetto!! Mi piace molto, anche il nuovo header! Bacio

  • Cuocopersonale

    io le adoro le guance brasate.. e questa ricetta mi sembra fenomenale...
    Bravissima...
    matteo

  • Camomilla

    @ Tibia: benvenuta! Ti ringrazio, nemmeno io mi tiro indietro di fronte a questi piatti, potrei mangiarne ad oltranza :)

    @ Lina: bene, sono contenta di essere riuscita a pubblicare questa ricetta in tempo in modo che tu la possa provare! Attendo tue notizie allora, sono molto curiosa di sapere cosa ne pensi :) Hai ragione, ogni tanto un piatto del genere ce lo si può anche concedere, no? Poi è sempre meglio approfittarne finché fa freddo, così si è più invogliati a mangiare ;) Grazie mille cara Lina, buona giornata anche a te!
    Un abbraccio

    @ Ale: allora mi sa che abbiamo questa passione in comune! Ti ringrazio è tutta mattina che io e il mio ragazzo stiamo provando nuovi header e pare che questo che ho inserito poco fa sia quello definitivo :)

    @ Micol: ci sta benissimo e hai tutta la mia comprensione, ho una discreta fame anch'io, nonostante abbia da poco pranzato. Se provi la carbonade fammi sapere per favore!

    @ Elga: grazie cara, la guancia è davvero molto tenera, è proprio il caso di dire che si scioglie in bocca :) Sono felice che il nuovo header ti piaccia, è opera del mio ragazzo!

    @ Cuocopersonale: anch'io ho un vero debole per le guance brasate, la prossima volta mi piacerebbe provare una versione che avevo assaggiato in un ristorante sui colli modenesi che prevedeva anche anelli di cipolla fritti :)
    Grazie mille Matteo, buona giornata

  • Fiordilatte

    Ora nessun brasato mi fa più paura :D

  • Camomilla

    @ Fiordilatte: grande! ;) Non mi hai detto però con quale vino rosso hai sostituito il Barolo. Nebbiolo, Barbaresco?

  • Anonimo

    ciao ,
    complimenti innanzitutto per la splendida ricetta...
    mi resta un solo dubbio...
    due guanciali per un kilo totale di carne giusto?

    Grazie e buona cucinata!

    raffaella

  • Onde99

    NB: il nuovo header è bellissimo!

  • Anonimo

    ..Veramente in diretta.
    Su Sky c'è la partita Bologna vs. Atalanta. Ho appostato mio marito sul divano col kit del perfetto tifoso bolognese: streghe tiepide, mortadella d.o.p. e parmigiano.
    Manca un frizzantino, ma è meglio così...per ora.. Ma un brindisi a te, lo faremo più tardi!
    Un abbraccio!
    Charlie

  • Ely

    questo piatto è uno spettacolo un vero spettacolo! baci Ely

  • frenci

    cosa vedono le mie pupille... non ho mai dimenticato la prima (ed anche ultima, sigh) volta che ho assaporato la guancia di vitello in un tipico ristorante ferrarese... ricordo la morbidezza estrema, la consistenza gelatinosa, l'intingolo denso e scuro come il tuo... ad accompagnare questo piatto divino non vedresti bene anche una polenta morbida? cielo, sono in pieno delirio da dieta ipocalorica! ciao carissima, sei sempre più brava, un bacione

  • Anonimo

    p.s. dimenticavo..molto carino il nuovo header! Ovviamente raffinato!
    Ciao ciao!
    Charlie

  • Matteo

    Brasare....che parolina magica, rende la carne così gustosa. Bella ricetta!!!!
    A presto!

  • Giò

    mi piace vedere che alcune ricette che proponi hanno un legame con piatti della mia città, del resto siamo emiliane no? da noi si usa fare il "ganassino" anche se ormai è un piatto andato un pò perduto ma recuperato e reinterpretato. per esempoi con un bel gutturnio fermo! bravissima!

  • Pippi

    ottimo mi sa che ci provo anch'io!
    :-)

    a presto
    Pippi

  • Fiordilatte

    oh cavoli, me ne sono dimenticata :) Abbiamo usato il Nebbiolo :) Avevamo del Barolo ma troppo vecchio per essere bevuto.
    Io pensavo che il brasato sarebbe rimasto troppo acidulo (trovo tutti i vini piemontesi così, un po' aspri) invece no. Evidentemente gli aromi erano proprio ben bilanciati!
    Alla prossima ricetta di carne :D!

  • Camomilla

    @ Raffaella: benvenuta e grazie mille per i complimenti :)
    Hai capito bene, la dose è quella, quindi sono 2 guanciali per un peso complessivo di circa 1 kg. Naturalmente per ottenere 4 porzioni vanno tagliati a metà in verticale, operazione che ti consiglio di richiedere al macellaio (almeno io di solito faccio così). Il peso può essere variabile perché non tutte le guance hanno sempre le stesse dimensioni, a me è capitato di trovarne 2 da 1,2 kg in tutto ad esempio, in quel caso magari è opportuno aumentare di poco i liquidi ecco.
    Se hai ancora qualche dubbio chiedi pure, ti risponderò quanto prima :)
    Buona giornata e buona cucina!

    @ Onde99: grazie tesoro, piace moltissimo anche a me!

    @ Charlie: carissima buongiorno!
    Pensa che mentre c'era la partita del Bologna io ero in palestra a sudare a più non posso e me la sono vista mentre correvo sul tapis roulant! Quindi, fammi capire, siamo concittadine?
    Che spettacolo il kit del perfetto bolognese, ma le streghe le hai fatte tu? :)
    Grazie, sono felice che il nuovo header ti piaccia, un po' di rinnovamento ci voleva in questo blog!
    Un abbraccio e buona giornata :)

    @ Ely: grazie :)

    @ frenci: ah vedi, allora ho ragione, la prima guancia non si scorda mai ;) Io la mangiai per la primissima volta in un ristorante sui colli modenesi, lì la servono con qualche anello di cipolla fritta, è da giù di testa!
    Certo che la polenta morbida ci sta bene, anzi è la morte sua visto che si bagnerà nell'intingolo ;) Anche tu a dieta, eh? Io ci sto provando, ma solo nei giorni lavorativi, il week end è sacro, anche perché qui non avrei più molto da dire!
    Ti ringrazio per la compagnia carissima e ti auguro una buona giornata, un abbraccio :)

  • Camomilla

    @ Matteo: eh già, è una parolina che da quando ho capito cosa significa la utilizzo spesso. Questi sono i secondi che preferisco, decisamente :)
    A presto, baci!

    @ Giò: penso che sia inevitabile, anche se non siamo della stessa città, la regione è quella c'è poco da fare. Abbiamo ingredienti, piatti e tradizioni molto simili, insomma la radice che sta alla base di tutto è quella :) Avevo sentito parlare del ganassino, ma non credo che qui da noi si chiami così. Cambia di molto la ricetta?
    Con il Gutturnio giochi in casa, devo provare! Un bacione

    @ Pippi: fammi sapere allora, a presto :)

    @ Fiordilatte: immaginavo che si trattasse del Nebbiolo, anche perché il Barolo è fatto con quelle uve, no? L'ho usato una volta anch'io proprio per fare le guance e ti dirò che erano buone come sempre. Per sabato prossimo mi lancerò in un secondo nuovo per me e pare proprio che ci apriremo un Barolo... speriamo che l'esperimento vada a buon fine!

  • Anonimo

    Ciao! Buongiorno!
    ..Certo che le ho fatte io le streghe: con la tua ricetta, che ovviamente hai spiegato perfettamente ed il risultato è stato a prova di errore.
    Io ho utilizzato lo strutto però, ma solo perchè mi fido della sua provenienza. Io abito a Castel San Pietro Terme, ma sono nata e vissuta a Bologna sino a sette anni fa: qua si sta benissimo, tanto verde ed un paese con il culto del cibo; inteso proprio come condivisione di qualcosa di buono e grande rispetto per le materie prime. Ma ogni tanto soprattutto a Natale, Bologna mi manca e faccio sempre una capatina..Magari dalla "Aguzzeria del Cavallo" dove trovo stampini per biscotti degni di essere acquistati (ebbene sì, sono una fan compulsiva degli stampini..) e dove ho puntato un "torchietto" per fare la gramigna come faceva mia nonna..
    Un abbraccio e buona giornata!

    p.s. ..superfluo dirti che mi appunto anche la ricetta della guancia di manzo..yum..
    Charlie.

  • Fiordilatte

    Si!Per quello mia mamma ha suggerito il Nebbiolo :) Forse però il Barolo è lavorato diversamente e invecchiato. Io di vini ci capisco davvero poco :P
    Attendo il prossimo esperimento!

  • Camomilla

    @ Charlie: ma dai allora le hai fatte, grande!! Sono fiera di te ;)
    Vedrai che con lo strutto ti saranno venute anche migliori, ne sono certa perché le Simili consigliavo proprio quello.
    Non avevo capito, prima di ieri sera che tu fossi di Bologna, io abito a Granarolo dell'Emilia non so se lo conosci. Non ci sono mai stata all'Aguzzeria del Cavallo, ma da quello che mi dici mi sa che non posso non andarci, prima però devo lasciare la carta di credito a casa!
    Se ti capita di provare la guancia fammi sapere, un abbraccio :)

    @ fiordilatte: tra le varie cose il Nebbiolo costa un po' meno, aspetto da non sottovalutare soprattutto se ti capita di preparare questo piatto per più di 4 persone ;) Mah speriamo bene per il mio esperimento, mi affiderò ai consigli di mia madre mi sa :)

  • chia_76

    MMMHHHH vista la fame che ho in qst momento ... questa Guancia di Manzo me la mangerei in pochissimi secondi!!!
    ...
    Mahhhh visto che è il mio compleanno OGGI [e sono un pò in crisi visti i 34], SE dovessi farmi una torta .... quale mi prepareresti???!!!?
    [sono in cerca di idee geniali per le torte da preparare per la cena di sabato sera]
    BACIONE
    buona giornata
    Chiara

  • Camomilla

    @ Chia_76: ma allora auguri carissima!! Non saprei Chiara, dipende che idea di dolce hai, al cioccolato, alla frutta, torta, semifreddo... un aiutino si può avere? ;) Magari prova a dare un'occhiata nell'indice delle ricette oppure nella categoria "Dolci", spero che troverai qualcosa che ti ispiri :)
    Di nuovo augurissimi e buona giornata anche a te!
    Un abbraccio

  • stefi

    Camomilla questa ricetta è favolosa, ricca e saporita, ottima per questa stagione!!!!!

  • chia_76

    ...caspita: CHE BELLO IL NUOVO LOOK DEL TUO BLOG!!!
    Sei proprio una trasformista!
    BACIONE
    Grazie per gli auguri ... poi guardo un pò le tue ricette in cerca di idee!
    ^_^

  • *...Fabiana...*

    Ciao sei bravissima…..chissà che bontà!!ho aperto anche io un blog con qualche ricettina…mi farebbe molto piacere se tu venissi a vedere e a commentare…io mi sono messa tra i tuoi sostenitori…eheheh…ancora complimenti!!...io sono ancora una giovane cuoca…e spero che tu mi possa scrivere e dare delle dritte!!grazie…il blog è www.spadelliamo.it

  • Camomilla

    @ stefi: grazie mille, buon venerdì :)

    @ Chia_76: Chiara ti ringrazio, hai poi trovato la torta che fa per te?
    Un bacione, buon fine settimana!

    @ Fabiana: benvenuta :)
    Grazie per l'informazione, appena ho due minuti passo a vedere!

  • miciapallina

    è inutile aggiungeru un ulteriore bavetta alle tante che già si accodano a questa guancia!
    Ma che ci devo fare?
    SA davvero di buono!
    Ma prima mi sono ripromessa di provare la carbonade... anche eretica!
    Mamma mia Camomilla, quanto mi piace "sfogliarti"!!!

    nasinasifondenti

  • annaferna

    carissima
    scopro il tuo blog cercando una ricetta diversa di "risotto con la zucca" e mi ritrovo a scoprire che c'è qualcuno che come me ama i pezzi umili e poco conosciuti, ma tanto saporiti. Anch'io chiedo al mio macellaio di conservami questo pezzo così versatile e gustoso .
    questa ricetta mi mancava e visto che proprio per la prossima settimana ho "prenotato" il pezzo farò la tua ricetta.
    buona giornata

  • Camomilla

    @ miciapallina: dico eretica perché non è proprio la ricetta tradizionale belga, però è ottima e se la provi ti chiedo gentilmente di farmi sapere se ti è piaciuta ;)

    nasinasi ronronanti un po' eretici

    @ annaferna: benvenuta! Piacere di conoscerti :) Anche tu quindi apprezzi i tagli di carne un po' dimenticati, io ogni tanto mi ci dedico con vero piacere, anche perché c'è da dire che spesso sono veramente buoni. Fammi sapere cosa ne pensi, buona giornata anche a te!
    Baci

  • Anonimo

    Ti ringrazio tantissimo per le precisazioni sulla guancia....
    alla fine però ho optato per il tuo brasato perchè non avevan più guance in macelleria..
    ed ho sostituito il barolo con del Merlot del Garda del 2004.
    Veramente ottimo!
    I commensali ( 4 totali) hanno tanto gradito che nn è rimasti niente..ed è stata ripulita pure la ciotola del pocio!

    Di nuovo complimenti per la ricetta!

    Raffaella

  • Camomilla

    @ Raffaella: ma grazie a te per avermi fatto sapere che hai provato il mio brasato, sono davvero felicissima che abbiate gradito! Mi raccomando per qualsiasi chiarimento scrivi pure ;) Direi che la sostituzione del vino va benissimo, l'importante è che sia rosso, secco e corposo :)
    Buona settimana, a presto!

  • Vicky

    Questo taglio lo prendo sempre per fare lo stracotto. Appena ho letto la tua ricetta ne sono stata conquistata. Avendone un paio di chili in freezer, ho deciso che sarà il mio piatto forte per domenica. Grazie dell'idea!
    Appena lo pubblico da me poi ti linko!