Home | About me | Indice delle ricette | Le mie foto | Copyright | Scrivimi | Feed RSS | Press | Links

venerdì 4 dicembre 2009

Panna cotta con coulis di cachi

Panna cotta ai cachi


Strano, ma vero: doveva essere uno strudel ed è nata una panna cotta. So bene che le due cose non si assomigliano neanche lontanamente, sarebbe come paragonare un elefante ad una farfalla, più o meno. Il tutto è iniziato quando mio nonno ha bussato alla mia porta porgendomi alcuni bellissimi cachi maturi e chiedendomi se fossi interessata a mangiarli. Ovviamente ho risposto in maniera affermativa (non si rinuncia mai a doni di questo genere, non siete d'accordo con me? - domanda retorica mi sa - ;) e nella mia mente si era già prefigurato un bellissimo strudel che avevo appuntato nel mio quaderno di ricette tempo addietro. Poi, da personcina iperorganizzata quale sono (Lydia ti dice niente?), il giorno seguente ho acquistato tutto il necessario per realizzarlo. Se non fosse che all'ultimo momento, dopo diverse ore passate ai fornelli, non avevo proprio voglia di dedicarmi intensamente alla sua realizzazione ed ho optato per una ben più rapida panna cotta. Tra le varie cose, detto tra noi, non è nemmeno mia consuetudine preparare questo tipo di dolce così di frequente, quindi non so proprio come mi sia potuto venire in mente, ma tant'è che il risultato è quello che vedete in foto :)

Tutta 'sta tiritera per dirvi solo che la panna cotta è un dessert velocissimo e quindi molto pratico, soprattutto se dovete occuparvi dei preparativi di una lunga cena con molte portate e non avete molto tempo a disposizione per il dolce. E' anche molto versatile, infatti si sprecano sia le opzioni di presentazione (verrines, stampini monoporzione o stampi da budino per dire), che le salse di accompagnamento,  siano esse al caramello, al cioccolato o un coulis di frutta di stagione, come nel mio caso. Salse che sono necessarie, a mio avviso, per completare ed arricchire il sapore molto delicato di questo dolce al cucchiaio. Io ho scelto appunto un coulis di cachi (abbinandoli secondo il più classico degli accostamenti con la vaniglia), che ho volutamente deciso di non zuccherare troppo visto il già alto tenore zuccherino di questo frutto. Cosa dirvi ancora... noi abbiamo gradito molto, peccato solo non averne preparato qualche bicchiere in più!

Panna cotta con coulis di cachi

Ingredienti per 2 bicchieri grandi (4 piccoli):

per la panna cotta:
15 cl di panna fresca
15 cl di latte
50 g di zucchero semolato vanigliato
1/2 stecca di vaniglia
2 fogli di gelatina

per il coulis di cachi:
1 caco maturo
1 cucchiaio di zucchero semolato

Procedimento:
Ammollate la gelatina in un piccolo contenitore con acqua fredda e lasciatela ammorbidire per circa 10 minuti o comunque in base alle indicazioni riportate sulla confezione. In una casseruola fate scaldare la panna insieme al latte, allo zucchero semolato e alla mezza bacca di vaniglia che avrete tagliato in senso longitudinale con un coltello affilato. Appena il tutto giunge al bollore togliete dal fuoco, strizzate bene la gelatina e unitela al composto con la panna, mescolando con una spatola per farla sciogliere bene. Riempite i due bicchieri prescelti per circa 2/3 e lasciate raffreddare a temperatura ambiente, quindi trasferiteli nel congelatore per circa 20 minuti, o comunque fino a quando si sarà rassodata.

Nel frattempo sbucciate molto delicatamente il caco, mettete la sua polpa nel vaso del frullatore insieme al cucchiaio di zucchero semolato e frullate fino ad ottenere una salsa liscia e vellutata. Se necessario potete anche filtrarla facendola passare attraverso un colino a maglie fitte. Quando la panna cotta si sarà rassodata disponetevi sopra il coulis di cachi, coprite con la pellicola alimentare e fate raffreddare in frigorifero per almeno 2 ore. Estraete le verrines circa quindici minuti prima di servire.

36 commenti:

  • Elga

    Quanto è bella questa panna! Quei colori si fondono alla perfezione! I cachi li ho abbandonati da tempo, perchè li mangiavo non maturi...Mi sa che quasi quasi..

  • Lydia

    Ciao Sara!!!
    Buongiorno!!
    Lo sai che io i cachi li mangio solo nei dolci?
    Forse perchè perdono la loro consistenza e mantengono il loro sapore.
    Quito tutto quello che hai detto sulla panna cotta.
    Ti abbraccio

  • Carolina

    Buongiorno Camo!
    Io vado letteralmente matta per i cachi (che dalle mie parti chiamiamo "diosperi")! Li adoro al naturale mangiati come una sorta di dolce/frutto al cucchiaio, e mi piacciono altrettanto infilati in qualsiasi dolce.
    Solitamente nei dolci li utilizzo pure io per fare delle coulis di accompagnamento (pannacotta o mousse) oppure per una torta morbida, morbida.
    Ti auguro un fine settimana di riposo e divertimento,
    un abbraccio!

  • alessandra (raravis)

    A me invece i cachi non piacciono- ma mi piace da atti questo tuoo post, perché io sono uguale. Specialmente quando si tratta di ridimensionare... Tengo vicina con albero fertilissimo, le giro la ricetta.
    Grazie e buona giornata
    Alessandra

  • Alem

    anche io ho due cachi che mi aspettano a casa, e mio marito li odia. Potrei provare a trsformarli così!!!

  • Fra

    la panna cotta è uno di quei dolci a cui proprio non so resistere. Solitamente io la faccio al forno, trovo che abbia una consistenza migliore, ma anche così mi piace davvero tantissimo!
    Un bacione e buon fine settimana
    fra

  • Virginia

    Io ho una voglia di cachi che non ci sto più dentro però per principio non li voglio comprare al super!!! Regalatemeli!!!!

  • lenny

    Mi hanno regalato una cassetta di cachi ed amo alla follia la panna cotta ......
    Il cachi è un frutto che fa già dessert di suo e trovo azzeccatissima la scelta della coulis di cachi: l’ho sperimentata anch’io su una mousse :)))
    Buon we!!!

  • Gunther

    una bella idea per il dessert, e anche bella da vedere bianco e arancione

  • Gloria

    Io alla panna cotta non so resistere, e concordo con te, è un dolce veloce e sempre gradito a tutti!

  • Saretta

    innanzitutto bendeto il nonno ed i suoi doni...secondariamente benedette le tue manine che hanno creato questa rmonia perfetta!Poco tempo fa ho fatto anch'io per la prima volta una pannacotta:è un dolc semplice ma che, curato a dovere, è favoloso!
    Bacione ebuon we

  • Camomilla

    @ Elga: ma sai che anch'io li avevo abbandonati proprio per lo stesso motivo? Se non sono giunti al giusto grado di maturazione allappano e non sono per nulla piacevoli, questi erano tenerissimi :) Un bacione

    @ Lydia: ciao carissima, buongiorno a te :) Quindi a te dà fastidio la consistenza un po' filamentosa vero? Ammetto che non fa impazzire anche me e infatti, come te, i cachi li preferisco nei dolci. Un abbraccio e grazie di tutto :)

    @ Carolina: buongiorno Caro!
    Come dicevo a Lydia io li preferisco più nei dolci che al naturale, proprio per la consistenza un po' filamentosa che hanno. Trovo che il loro sapore sia perfetto per accompagnare i dessert al cucchiaio e quello con la panna cotta a mio avviso è un matrimonio molto gustoso :)
    Grazie mille, buon fine settimana anche a te bella! Prima di partire se ce la faccio scrivo ancora un altro post, così saluto tutti :)

    @ alessandra (raravis): ahahah quindi ci siamo capite al volo! Parto sempre in grande con i miei progetti culinari, poi dopo ore e ore trascorse sui fornelli mi stanco e mi riduco :) Spero che la vicina gradirà!
    Buona giornata a te, un bacio

    @ Alem: potresti davvero provare, chissà che non cambi idea!

  • Camomilla

    @ fra: la prossima volta voglio provare anch'io a farla in forno, grazie per il prezioso consiglio ;)
    Un bacione e buon fine settimana anche a te!

    @ Virginia: se lo avessi saputo prima... mio nonno ne aveva una cassa intera giù in cantina e buona parte erano anche già diventati maturi! Chissà se riuscivo a spedirteli... ;) Ormai sono finiti, buono a sapersi per la prossima ;)

    @ lenny: infatti Milena mi ricordo bene della tua mousse e ti dirò che per un attimo ero anche tentata di provare a utilizzare l'agar agar al posto della gelatina, ma temevo di combinare qualche guaio :)
    Buon week end anche a te, un abbraccio!

    @ gunther: appaga anche l'occhio oltre che il gusto, sono d'accordo. Grazie :)

  • Camomilla

    @ Gloria: proprio per questo credo che la rispolvererò molto più spesso la panna cotta!

    @ Saretta: eheheh hai ragione, benedetto sia il nonno ed i regali che mi fa! Ti ringrazio e ti mando un bacione.
    Buon week end anche a te dolcezza

  • Onde99

    Ooooohhhh!!! Eccola la tua panna cotta con i cachi! Sono proprio fortunata ad essermi assentata di giovedì e a non essermi persa il tuo aggiornamento del venerdì! Baci grandi

  • Micaela

    capita anche a me la stessa cosa! penso e mi organizzo per fare una ricetta e poi o per mancanza di tempo o per mancanza di voglia mi ritrovo a farne un'altra!!! però anche questa non è affatto male! anzi, dev'essere buonissima! un bacione

  • manu e silvia

    Molto originale ed i colori son davvero bellissimi!
    un bacione

  • Genny G.

    è la perfezoine.il piatto la foto..la perfezione!

  • Il gatto goloso

    Sai che era un po che pensavo di fare una panna cotta ai cachi? Ovviament ei cachi sono tra i frutti che io amo di più, e mi sa proprio che in questo ponte me la pappo anche io :) Grazie

  • Camomilla

    @ Onde99: ti avrei inviato la ricetta comunque per email nel caso non fossi riuscita a postarla in tempo prima del week end ;) Chissà se Dott. Topy gradirà? ;)
    Un abbraccione

    @ Micaela: meno male che non sono la sola che dopo un po' si stufa, la passione per la cucina va bene, ma i lavori forzati, no!
    Buon fine settimana, baci

    @ manu e silvia: l'arancione dei cachi è molto intenso e mi piace moltissimo abbinarlo al viola ;)

    @ Genny G: seeee magari! Però della foto, per una volta, sono abbastanza soddisfatta, lo dico tanto fuori piove già quindi... ;) Sei troppo carina Genny, passa un buon fine settimana :)

    @ Il gatto goloso: pensa che a me invece non so proprio come sia venuta in mente, però sono contenta di averla preparata perché trovo che il sapore dei cachi si sposi benissimo con quello della panna cotta. Grazie a te, figurati!

  • dauly

    eheheh...rido perchè a me è capitata circa la stessa cosa un paio di settimane fa,dovevo provare un semifreddo al torrone con gelatina di melagrana che non voleva saperne di riuscire bene,così ho optato per una panna cotta,certo più rassicurante!
    come dici tu,viene sempre e si abbina con qualsiasi salsa...questa versione coi cachi mi piace molto!!

  • Camomilla

    @ dauly: hai detto bene, la panna cotta è rassicurante, qualsiasi cosa accada sai che se hai un po' di panna in frigo e un po' di gelatina (o agar agar), il dessert è sempre assicurato. Deve essere ottima anche alla melagrana, ne avessi ancora proverei!

  • stefi

    Che colori! meravigliosa questa panna cotta!!
    Buon fine settimana!

  • Edi

    Decisamente un dolce delicatamente vellutato!!!strudel di cachi?!?! mi incuriosisce proprio.. ne ho li 4 veracissimi a maturare...sarebbe un'ideuzza davvero golosa!!

  • Fiordilatte

    Guarda, io non amo i cachi perché sono troppo dolci e non sopporto la consistenza della polpa. Però...la tua foto è così bella che vien voglia di affondare il cucchiaino!

    PS ma volevi fare lo strudel con i caki?? innovativo :)

  • tartina

    che meraviglia, camomilla!
    personalmente trovo la consistenza dei cachi insopportabilmente filamentosa(e ne ho anche un albero intero qui vicino a casa mia!), però fatti a mo' di coulis su questa pannina così candida mi intrigano proprio...

    *

  • Sara

    Commento assolutamente inutile, metà latte e metà panna e solo 50g di zucchero secondo me sono perfetti per una panna cotta da accompagnare col caco, dolce e denso, la panna cotta è il dolce salva tutti, sempre bella figura in un attimo, la foto è perfetta, i colori invitanti. Niente da chiedere, niente da dire.
    Ciao!

  • terry

    Ma che bel dessert al cucchiaio!
    bella la presentazione, davvero brava!
    son contenta di aver scoperto il tuo blog, un sacco di ricette interessanti e ben curate!
    buon weekend!

    Terry

  • dolci a ...gogo!!!

    che delicatezza quest coulis e poi con i cachi davvero golosissima!!baci imma

  • frenci

    mi viene innanzitutto da commentare la perfetta composizione di questo dolce, lo stacco netto tra il bianco e l'arancio mi sta davvero ipnotizzando... inoltre, per pura coincidenza con i tuoi due ultimi post, di recente ho riscoperto, gradendoli moltissimo, i sapori al naturale della zucca e dei cachi, che da tempo immemore non assaggiavo ritenendo che non mi piacessero... invece i gusti evidentemente si evolvono, e forse bisognerebbe ogni tanto riavvicinarsi a ciò che storicamente non piace, proprio per dare una nuova chance alle papille gustative... ciao camomilla, buonissima vacanza!

  • Virò

    Davvero invitante...mi suggerisci però delle coulis alternative a quella di cachi?!

    Non li amo particolarmente e mi piacerebbe sostiutirli con frutti diversi.

    Kiwi? Frutti di bosco?

  • Francesco

    ciao ma quanto sei brava....come fai a riempire i bicchierini in modo cosi' perfetto qual'e' il segreto? ancora complimenti.
    Francesco

  • Camomilla

    @ stefi: grazie, baci :)

    @ Edi: ti ringrazio, mi sa che per lo strudel di cachi dovremo attendere un po', la ricetta è da sistemare in alcuni punti secondo me ed io questa notte parto :)

    @ Fiordilatte: carissima per la consistenza anch'io la penso come te, però frullando la polpa dei cachi i filamenti non ci sono più. Sì davvero volevo fare uno strudel di cachi, ma era un po' troppo elaborato e non ero certa della sua buona riuscita, così ho optato per questa panna cotta, decisamente molto più rassicurante :)

    @ tartina: infatti questa loro caratteristica dà un po' noia anche a me, però frullati sono tutta un'altra cosa ;)

    @ Sara: non è assolutamente inutile il tuo commento, scherzi? E a me fa piacerissimo conoscere i vari punti di vista di chi mi legge, quindi grazie Sara!

  • Camomilla

    @ Terry: benvenuta e buona domenica :)

    @ dolci a gogo!: grazie mille Imma, un abbraccio!

    @ frenci: come hai ragione! Per anni anch'io, come te, mi sono privata di tutto ciò che era a base di zucca e di cachi. Per fortuna che piano piano ho ripreso ad assaggiarli e mi sono detta che non erano male e che una chance gliela potevo anche dare, no? E' proprio così i nostri gusti si evolvono e cambiano nel tempo. Grazie mille carissima, un abbraccio

    @ Virò: sicuramente ti posso suggerire di fare un coulis di lamponi o di altri frutti di bosco in generale, con le fragole, ma anche con le melagrane (in quel caso però ci metterei la gelatina), o magari qualche frutto esotico, tipo il frutto della passione :)

    @ Francesco: ti ringrazio :) Per riempire i bicchierini in quel modo ho semplicemente versato la panna cotta al loro interno, cercando essere molto delicata per evitare schizzi. Poi l'ho riposta nel congelatore assicurandomi che fosse posizionata perfettamente dritta, altrimenti mi si sarebbe solidificata in diagonale. Una volta che la panna era solida ho aggiunto la coulis di cachi cercando di fare strati più o meno uguali tra i due bicchieri. Tutto qua, non è per nulla difficile, basta solamente un po' di delicatezza :)

  • Anonimo

    Wow, proprio ieri ho fatto lo stesso dolce!! Buonissimo e facile facile da fare. L'unica differenza con con la tua versione è che la mia era una panna cotta "ripiena" al cachi. Mia moglie se ne mangiati ben tre ieri sera!! Complimenti per le tue foto e per le tue ricette (mi sono già copiato la vellutata di zucca e la torta mirtilli e cioccolata e non vedo l'ora di farle)!
    A presto
    Nico

  • Anonimo

    Wow proprio ieri ho fatto lo stesso dolce!! L'unica differenza è che la mia versione era una panna cotta "ripiena" al cachi (senza zucchero). Mia moglie se ne è mangiata ben tre!
    Complementi per le foto e per le ricette (mi sono già stampato la vellutata di zucca e porcini e la torta di mirtilli e cioccolata!!)
    A presto
    Nico