Home | About me | Indice delle ricette | Le mie foto | Copyright | Scrivimi | Feed RSS | Press | Links

lunedì 30 novembre 2009

Tortini alle mele con salsa inglese alla cannella

Tortini alle mele con salsa inglese alla cannella

Mangiare uno di questi tortini mi hanno fatto tornare bambina, sapete? Più precisamente mi fanno ricordare il periodo delle scuole elementari quando, con il mio bel grembiule bianco e la cartella, mi accingevo a fare i primi passi nel mondo della scuola. Uno dei momenti più belli e che ricordo con più piacere, è sempre stato quello dell'intervallo, quando non vedevo l'ora di prendere fuori dallo zaino il sacchettino dove la mamma aveva riposto la mia merenda. Ogni mattina aprivo questo cartoccino come se fosse un regalo, con sempre nuova e grande curiosità di sapere quale sarebbe stato il suo contenuto. Spesso si trattava di una fetta di un dolce semplice e poco elaborato, proprio come questi tortini, altre volte di una merendina confezionata, morbida, spugnosa e deliziosamente aromatizzata al limone, che da tempo purtroppo non vedo più in commercio e, tra l'altro, non so nemmeno se sia tipica solo della mia regione o addirittura della mia provincia (qualcuno si ricorda dei mitici Tortini Porretta?). Altre volte invece c'era un piccolo panino al prosciutto per dire, il tutto era poi sempre accompagnato dall'immancabile succo di frutta, di solito o pesca o albicocca, oppure dal mitico Billy, ma anche questo ormai non credo esista più.

Ma torniamo ai nostri tortini. Per realizzarli sono partita dalla ricetta base contenuta nel libro "Al Forno" di Nicola Pavan (edito da Guido Tommasi Editore), ricetta che ho trovato molto valida perché mi ha permesso di sfornare dei dolcetti molto soffici e profumati, deliziosamente aromatizzati alla vaniglia e al limone, che ho arricchito con qualche fettina sottile di mela. E siccome le mele chiamano la cannella, ecco che non potevo non abbinarci una golosa crema inglese alla cannella preparata utilizzando la ricetta di M. Santin che avevo pubblicato qualche tempo fa, scelta molto più che azzeccata sia in termini di gusto che per contrastare la tendenza altrimenti un po' asciutta di questi dolcetti.

Naturalmente la ricetta base di questi tortini può essere personalizzata a proprio piacimento, variando il tipo di frutta con quella che preferite (ad esempio banane, pere, pesche, ecc...) e anche la salsa di accompagnamento (alla vaniglia, al cioccolato, al rum, al Marsala, ecc), così come potete aggiungere frutta secca tritata o cioccolato sia in gocce che tritato. Li ho preparati anche ieri sera come dessert improvvisato per concludere in dolcezza un aperitivo con alcuni amici, ma alla pera e con una salsa alla vaniglia, mi hanno salvata in corner ed ho fatto un figurone!


Tortini alle mele con salsa inglese alla cannella


Tortini alle mele con salsa inglese alla cannella

Ingredienti per 6 tortini:
1 uovo
1 tuorlo
100 g di zucchero semolato
150 g di farina 00
100 g di burro fuso freddo
1/2 bustina di lievito in polvere per dolci
50 ml di latte
1 stecca di vaniglia
la scorza grattugiata di mezzo limone bio
1 mela

per la salsa inglese alla cannella:
1 dose di salsa inglese base di M. Santin (omettere la vaniglia)
1 presa di cannella in polvere

Procedimento:
In una ciotola capiente sbattete brevemente l'uovo ed il tuorlo, unite lo zucchero semolato e montate con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporate la farina setacciata insieme al lievito e mescolate bene per amalgamare. Aggiungete la scorza di limone grattugiata, i semini di vaniglia (che avrete ottenuto incidendo con un coltello la bacca di vaniglia e prelevato con la punta di un cucchiaino) e il burro fuso freddo. Mescolate nuovamente ed unite il latte a filo, sbattendo il composto con le fruste elettriche fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Disponete 6 pirottini di carta in altrettanti stampini da muffins e versatevi all'interno il composto riempiendoli per 3/4. Sbucciate la mela, riducetela a fettine sottili e disponetene 4 o 5 sulla superficie di ciascun tortino. Fate cuocere nel forno già caldo a 170° per circa 25-30 minuti o comunque fino a quando appariranno dorati e uno stecchino infilato al centro uscirà asciutto e pulito. Sfornateli e quando sono ancora tiepidi spolverizzateli con lo zucchero a velo. Serviteli tiepidi accompagnandoli con la salsa inglese alla cannella.

Per la salsa inglese alla cannella: in una casseruola dal fondo spesso portate ad ebollizione il latte con una presa di cannella. In una ciotola lavorate i tuorli insieme allo zucchero con una frusta a mano cercando di incorporare meno aria possibile fino ad ottenere un composto chiaro e cremoso. Sempre mescolando versate sul composto il latte bollente poco alla volta e rimettete il tutto sempre nella stessa casseruola. Fate cuocere la salsa sul fuoco al minimo mescolando continuamente con una spatola.

Se disponete di un termometro per alimenti essa sarà cotta quando avrà raggiunto la temperatura di 85°, altrimenti potrete accorgervene facendo attenzione ad alcuni segnali: 1) la crema velerà il dorso di un cucchiaio, 2) la schiuma superficiale sarà quasi del tutto scomparsa. Per avere una sicurezza in più basterà passare un dito sul retro della spatola ricoperta di crema: se ne rimarrà la traccia visibile, la salsa sarà pronta, se al contrario scomparirà subito bisogna continuare a cuocere. Una volta giunta a cottura se vi serve calda utilizzatela subito, in caso contrario fatela raffreddare molto velocemente immergendo la casseruola in un contenitore più grande con acqua e ghiaccio e mescolando spesso.

46 commenti:

  • Lydia

    Ogni volta che sul blogroll vedo, preciso come un orologio svìzzero, il tuo post, non posso far altro che sorridere...
    Devo fare anche a te un regalo: i pirottini da muffins et similia plissettati che prendo a paris

  • alessandra (raravis)

    belli, belli, belli, belli, belli.
    Nothing else
    alessandra

  • fiOrdivanilla

    il billyyyyyy oddio :') che bei ricordi Camo, mi piace leggere dei cibi(cosiddetti)-coccola, ma mi piace ancora di più leggere tra le righe di cibi-ricordo, sono decisamente più emozionali e anche se le nostre vite soino diverse, è un po' come se tornassi anche io in un certo tempo, sarà questione di tentativo di immedesimazioine nell'altro - magari involontaria, succede spesso che nel volersi identificare, ci si mette come dire.. "al posto" dell'altro. E così torno un po' bambina anche io, anche se io non ho mai avuto i miei muffin a merenda :| Nè tantomeno conosco questi tortini Porretta O_O Però dai, conosco il Billy, è già qualcosa no??
    Mi è capitat spesso di dire nei commenti di diversi blog, che non mi sono mai particolarmente piaciuti i muffin (e tutta la categoria che chiamo 'dolci asciutti e secchetti' ovverosia cake, broownies, torte paradiso, e via dicendo... a meno che ...) a meno che non siano incredibilmente umidicci dentro ! E questi coime sono?
    In ogni caso riconosco che i muffin springionano un ottimo profumo... quasi somigliante ad una brioche morbida, tipo pancake, profumano di burro, oppure altre volte olio (ottimi all'olio extra vergine di oliva, quelli sì, mi piacciono che siano secchetti o meno! Così coime la frolla all'olio...), aromatizzati con scorzette di limone o arancia, di cannella o vaniglia, cioccolato o caffè, oppure cardamomo... E profumati di mela o di frutta a seconda dell'ingrediente... Hanno un profumo davvero delizioso e particolare.

    Nonostante i miei gusti che vertono più sul muffin molto umidiccio... se c'è una salsina di accompagnamento comie questa, allora le cose cambiano decisamente :)

    Buon inizio settimana Camo:)

  • Anonimo

    Ciao Camomilla,
    stavo leggemdo il post...sorridendo e pensando alla mia merenda di quando ero bambina,molto ma molto simile alla tua :)
    Così simile che anche io mangiavo le tortine di Porretta,anzi a dire il vero le mangio ancora!
    Ma come non le trovi più in commercio...qua a Prato si trovano alla Coop,a Silla si trovano alla Coop...e a Ponte della Venturina c'è la ditta dove le produconoe e si possono acquistare direttamente .
    Prova a cercare Dino Corsini ;)
    I tuoi tortini sono uno spettacolo,per la gola e per gli occhi...
    Bravissima
    Aurelia

  • Aurelia

    Che strano...sono passata per anonima :(
    Eppure sono registrata...
    Scusa Camo, ma faccio una prova,lascio un altro messaggio.
    Un bacio Aurelia
    di profumincucina :)

  • Ale

    camomilla, io resto sempre incantata e come lydia, appena vedo dal mio blof roll che hai postato una nuova ricetta non posso fare a meno di venire a leggere.

  • lise.charmel

    chissà perché non faccio nessuna fatica a credere che tu abbia fatto un figurone: sono bellissime!

  • tartina

    io non conosco né il billy, né i tortini porretta, ma sono estremamente sicura che questi tuoi muffins sono deliziosi! sei sempre una garanzia, camomilla :)

    *

  • lenny

    Eccomi a raccogliere i frutti (tortini) dell'attesa ....
    Superbi .....
    P.S.: era inevitabile che una bimba cresciuta con le bontà dei "cartocci-sorpresa", si trasformasse in una donna così sensibile al cibo e non solo ....

  • dolci a ...gogo!!!

    che delizia Camo che sono e poi accompagnati alla crema inglese è davvero il top!!!una merenda questa super golosa per ogni eta:-)bacioni imma

  • Camomilla

    @ Lydia: e poi ci sono tantissime altre piccole cose che ti farebbero sorridere, se ci fai caso scopri che sono davvero un orologio svizzero... ;)
    Sono orridi quei pirottini che ho utilizzato, eh? Purtroppo qui riesco a trovare solo quelli, se mi fai il favore di prendermeli però te li pago eh ;)

    @ alessandra (raravis): thank you Alessandra, buon lunedì!

    @ fiordivanilla: credevo che dei Billy non si ricordasse più nessuno e mi sorprende che anche tu, che sei molto più giovane di me, li conosca ;) Questi tortini non sono proprio muffins, essenzialmente perché le fasi di preparazione non sono le stesse previste per questi ultimi. Infatti in questa ricetta non c'è la separazione degli ingredienti liquidi da quelli secchi e nemmeno il fatto di mescolare sommariamente, anzi qui l'impasto deve essere bel lavorato. Il risultato finale quindi è diverso, la texture di questi tortini è un po' più leggera di quella dei muffins e la definirei come quella di una soffice ciambella in formato mignon. Non sono umidi e proprio per questo si rende necessaria la salsina di accompagnamento ;) Io li preferisco tiepidi, ma sono ottimi anche a temperatura ambiente.
    Buona settimana anche a te Fior, un abbraccio!

    @ Aurelia: ma dai quindi ci sono ancora le mitiche tortine Porretta? Credevo si fossero disperse nel tempo, le ho cercate per tanto tempo ma non le trovavo più. Ora che me lo dici provo a cercare! Ma quanto erano buone? Io le adoravo. Grazie mille, buona settimana

    p.s.: guarda blogger ultimamente fa impazzire anche me, a volte mi accorgo che non mi pubblica i commenti... boh!

  • Camomilla

    @ Ale: questa cosa mi fa davvero tanto piacere e per questo ti ringrazio. Buon lunedì Ale :)

    @ lise.charmel: guarda è stato proprio così, ieri sera (incredibile, ma vero) non avevo dolci né biscotti in casa. E così mentre i miei amici si intrattenevano in chiacchiere ho cucinato in maniera espressa per la seconda volta questi tortini. Mentre loro si cuocevano io preparavo la salsa inglese e nel giro di circa 40 minuti ho servito in tavola il dessert ;)

    @ tartina: grazie per la fiducia, sei gentilissima :)

  • Gaia

    bellissimi con le fettine di mela!!
    brava

    ps. anche a firenze si trovano ancora le tortine di porretta!!

    ps2.
    spero tanto che come TE, anche Lenticchia e Fagiolo, quando saranno grandi penseranno con un sorriso al ricordo della scoperta della merenda...

  • Onde99

    Tesoro bello, buongiorno e buonissima settimana! Allora, prima di tutto parliamo del tortino di Porretta, che esiste ancora eccome, io l'ho comprato a Sestola, talvolta, ed è disponibile nei gusti arancio, limone e cioccolato (senti qui, sembro una pubblicità). Poi, parliamo dei tortini: ho anch'io quel libro, ma sui tortini non mi sono mai avventurata, perché ne temo un po' il procedimento: trattandosi di preparazioni molto simili ai muffins, perché non segue la divisione tra polveri e liquidi senza la quale i muffin risultano gommosi? Ho sempre temuto che i tortini fatti così risultino collosi. Ma le tue bellissime foto dimostrano il contrario, si vede che sono sofficissimi, sembrano nuvole! Quanto alla salsa inglese alla cannella, ne è sicuramente il complemento perfetto!

  • janefonda

    ma mi hai fatto venire voglia di farli senza neppure leggere la ricetta ma solo con la descrizione dei tuoi ricordi. e pensare che ai miei piccoli preparo sempre dei muffin con le gocce di cioccolato...ora aggiungo uqesti alla mela ;o)

  • Camomilla

    @ Lenny: Milena grazie, è bellissimo quello che dici. A volte ripenso alla mia infanzia e mi rendo conto che la sensibilità verso il cibo era molto presente in me più di quanto credessi. Quando poi ho ricevuto in regalo il dolce forno Harbert, è stata la fine, o meglio l'inizio di tutto :)
    Un abbraccio

    @ dolci a gogo!: hai ragione, questi dolcetti credo possano andare bene per ogni età, un bacione Imma :)

    @ Gaia: ah vedi quindi anche in Toscana ci sono, io adesso che lo so le devo troppo trovare, mi sono fatta venire voglia di riassaporarle da sola! Vedrai che anche i tuoi Lenticchia e Fagiolo avranno i loro bei ricordi dell'infanzia, a volte mi chiedo cosa pensi mia madre quando legge alcuni post pieni di ricordi. Molte di queste cose non credo di avergliele mai dette...

    @ Onde99: carissima buongiorno a te! No aspetta al gusto arancio non sapevo che esistesse... cioccolato e limone sì invece, anche se ho sempre avuto una marcata preferenza per quest'ultimo :) Questi tortini non si possono definire muffins secondo me perché vanno lavorati e mescolati molto di più rispetto ai loro cugini americani. Questa cosa si trasferisce nella trama dell'impasto che trovo più fine, leggera e meno gommosa. Infatti sono molto soffici, specie se consumati ancora tiepidi :) Per non parlare della crosticina che trovo invitantissima. Con le salsine d'accompagnamento qui ci si può davvero sbizzarrire, ieri sera l'ho fatta alla vaniglia (perché ad una mia amica non piace particolarmente la cannella) e ci stava ugualmente a meraviglia :)

    @ janefonda: benvenuta :)
    Io non ho figli, ma credo che questi tortini (senza la salsa inglese), possano costituire una buona e sana merenda anche per i più piccolini :)
    Fammi sapere, a presto!

  • Micaela

    Troppo buoni Camo! io ai dolci con le mele non so resistere! sarà che anche per me la torta di mele è un ricordo della mia infanzia? in versione mono sono stupendi!!! anche la cottura è perfetta, il mio forno invece ultimamente mi sta facendo arrabbiare. Gli ho dato come ultimatum fine anno, se non si riprende lo cambio!!!

  • Debora

    e va bhe allora ditelo che volete farci venire tutti l'acquolina oggi!!! sto girando nei miei blog preferiti e stamattina solo golosità.. mele e cannella è un gran bel duo..

  • kristel

    Ti sono venuti perfetti. Con la crema inglese non li ho mai accompagnati. E' una bella idea da presentare anche come dessert per una cena tra amici. E poi se c'é pure la cannella....una goduria!

  • Simo

    Adoro i sapori semplici, come questi tortini per l'appunto! Credo che con quella crema (che peraltro ho scoperto da te con piacere!)siano un incanto....
    Buon inizio settimana, un abbraccio!

  • Gloria

    Devono essere buonissimi, semplici e golosi, con questa salsa poi! Anche io a scuola bevevo il Billy a merenda, quanti ricordi!

  • Elga

    Complimenti per l'alto potere confortante che sei riuscita a donare a questi dolcetti già bellissimi di loro! Che voglia di merenda:))

  • Giò

    non posso resistere ai dolcini con le mele, ma la crema alla cannella deve essere una vera droga!

  • Alem

    ma che cosa hai tirato fuori ... il billy!!
    Quanto lo odiavo....
    Queste tortine sono bellissime, mi viene voglia di thè...

  • Camomilla

    @ Micaela: anch'io ai dolci con le mele non so proprio resistere, in qualsiasi forma o formato me li presenti io li mangio sempre con grande piacere! Mi spiace per il tuo forno, spero che riuscerete a fare pace ;)

    @ Debora: grazie mille :) Mela e cannella è un grande classico che però piace sempre ;)

    @ kristel: infatti li ho serviti proprio ieri sera come fine pasto veloce per concludere un aperitivo con alcuni amici e devo dire che hanno gradito :)

    @ Simo: mi fa piacere che tu abbia scoperto la salsa inglese attraverso quel mio post ;) Una volta che ci si prende la mano non è poi così complicata da fare vero? Io trovo che renda speciale anche il dolce più semplice e poi come vedi ci sono un'infinità di varianti per questa salsa ;)
    Buona settimana anche a te

    @ Gloria: siamo tutti figli del Billy allora! E' bello scoprire queste cose ;)

  • Camomilla

    @ Elga: grazie mille carissima, chissà se prima o poi riusciremo a fare una merenda di questo tipo insieme!

    @ giò: bravissima è il termine più adatto, dà dipendenza ;)

    @ Alem: ti ringrazio :)

  • La Gaia Celiaca

    questi li voglio provare! si vede ad occhio che sono buonissimi!

    la tortina porretta da noi (in toscana) si trova ancora, anche alla coop. che faccio, te ne spedisco un carico?

  • Saretta

    Il Billy!!!Pensa che io aspettavo le gite x comprarlo!!!Un sapore unico,magari un po' chimico ;)Chi ha 30 anni come me, non può non ricordarsene(ma tu sei più giovane però!!!)
    Queste tortine sono una coccola unica, accopagnata da una salsa inebriante!bacione Camo

  • manu e silvia

    Ciao! ottimi questi tortini: delicati ed eleganti accompagnati da una salsa così gustosa e profumata!
    un bacione

  • fiOrdivanilla

    sei stata esaudientissima grazie Camo :)

  • frenci

    cara camo, non volendo pensare alle mie remote merende infantili per non scatenare la depressione tipica degli "anta", ti espongo una mia curiosità: se hai servito la crema nella cocottina, anzichè farne il classico velo sul piatto per appoggiarci su il tortino, è perchè vuoi suggerire di intingere voluttuosamente ogni forchettata di dolce nella salsa? se è così, lo trovo davvero molto saggio da parte tua...;-) ciao camomilla, buona serata

  • dada

    Tracce golose d'infanzia, coccolosi e adorabili. bellissima anche la foto (come sempre...sono ripetitiva ;-)). Buona serata

  • Camomilla

    @ La Gaia Celiaca: facciamo che mi metto a cercarla qui per bene, se si trova anche in Toscana la troverò anche qui, almeno spero ;) Grazie comunque!

    @ Saretta: ahahah un sapore un po' chimico! E' verissimo :D Come sono più giovane? Ho solo un anno in meno di te, 29, non c'è poi molta differenza ;)
    Un bacione bella

    @ manu e silvia: grazie ragazze, si possono preparare per una sana merenda, oppure anche come fine pasto arricchendoli con la salsa inglese :)

    @ fiordivanilla: grazie a te Fior, un abbraccio :)

    @ frenci: sarebbe molto facile mentire per ricevere le tue lodi ;) No in realtà ho servito la salsa inglese nella cocottina semplicemente perché cercavo un modo di presentare il binomio tortino+salsa un po' diverso dal classico velo ;) L'idea però di servirla davvero così mi piace, in questo caso però si rende necessario quanto meno raddoppiare le dosi della salsa. Un abbraccio carissima e grazie per gli spunti di riflessione che mi offri :)

    @ dada: ogni tanto mi prende il desiderio di un dolce semplice, quasi infantile, è più forte di me ;) Un bacione

  • ricettina

    le tortine di porretta??? Che bontà, io sono toscana e li trovo in alcuni supermercati... anche la mia mammma me le comprava spesso!!! Adoro i ricordi legati ai sapori!!!

  • Mara

    sono estasiata dal tuo blog.... ma sai di averlo così tanto bello?????? lo adoro!!!!!
    ti scrivo per ringraziarti per la risposta che mi ai dato a proposito del bordo della foto.
    Per quel che mi hai spiegato è tutto chiaro e lì era già tutto come mi hai detto, il problema sta proprio nell'importazione della foto da flickr. Carico la foto in flickr, seguo la procedura per portarla direttamente nel post del blog e poi, quando vado a vedermela nel blog, per l'appunto, me la ritrovo con questo bordaccio nero orribile e così sono costretta a caricarmela normalmente prelevandola dal pc.
    Non è che tu utilizzi un altro metodo? Te lo chiedo perchè cliccando sulle tue foto, giustamente, vai in automatico nell'album di flickr, che è quello che vorrei anche io.
    Baci bacioni e besos e grazie ancora tanto!!!

  • Fiordilatte

    Posso venire a fare merenda da te :)?? Sono molto invitanti questi tortini! Magari mia madre alle elementari mi avesse preparato qualcosa di simile. Dovevo accontentarmi di un tegolino o dei cracker! Che poi ora dico accontentarmi ma allora mi sembrava una pacchia... ^^

  • Onde99

    Capisco, quindi la lavorazione più prolungata li rende comunque soffici, giusto? Ieri sera mi sono riguardata le ricette di tortini e ho visto che ce n'è una al cacao e peperoncino, con salsa al cioccolato e sherry, che, ovviamente, mi ha conquistata, penso che questo fine settimana avrò di che divertirmi (sempre di non avere ancora la zucca tra i piedi)

  • Camomilla

    @ ricettina: anche a me piace molto quando assaporando o cucinando un piatto mi faccio prendere dai ricordi, ancora più bello seocndo me è quando riesco a farli riaffiorare agli altri ;)

    @ Mara: grazie per i complimenti, sei davvero molto gentile. Quanto alla foto io non utilizzo nessun altro metodo, però ti spiego come faccio io, magari facciamo in due modi diversi. Carico la foto su flickr con l'apposito programmino, poi copio il codice html della foto in base al formato che voglio e lo incollo su blogger nel corpo del post che devo scrivere (scegliendo la modalità html). Tu fai così? A me pare di non fare nient'altro di diverso, ho provato a guardare anche su flickr se per caso ci fossero altre impostazioni da settare, ma non mi pare. Fammi sapere! Un bacione

    @ Fiordilatte: quando vuoi Giada, la porta è sempre aperta (se non sono a sciare...), non sto scherzando ;)

    @ Onde99: secondo me è così, ma magari mi posso sbagliare eh :) Molto intrigante quella versione cioccolatosa, pensa che non ho mai fatto nulla di dolce con il peperoncino. Un abbraccio

  • Anonimo

    Anch'io sono un amante dei dolci alle mele, dallo strudel all'apple pie alle crostate e chi più ne ha più ne metta. Vorrei farti provare la crostata di mele profumate al lime con pasta frolla alla cannella, una delizia! Ho notato che hai preso la ricetta della salsa inglese di Maurizio Santin, ma lo sai che ho fatto il corso con lui? E' un grande!
    Complimenti ancora, come sempre del resto!

    Ciao

    Dario

  • arabafelice

    Mammamia che bellezza!!! li provero'.
    Complimenti per le ricette, mai banali, e per il blog.

  • paolaotto

    Non so cosa darei per addentarne uno....semplice sì ma non banale! la crema, dalla foto, mi sembra piuttosto compatta....sbaglio? Dev'essere deliziosa!!!! Complimenti! Paola

  • Camomilla

    @ Dario: buongiorno Dario :)
    Mi dicevi infatti che avevi fatto numerosi corsi di cucina, ma non mi immaginavo addirittura con Maurizio Santin! Io ho il suo libro e lo trovo davvero utilissimo, ho già provato anche diverse ricette.
    Ma sai che anch'io vorrei provare la crostata di cui mi parli? Se ti va mandami la ricetta via email, l'indirizzo lo conosci, io la proverei volentieri ;)
    Buona giornata!

    @ arabafelice: benvenuta e grazie per i complimenti :)

    @ paolaotto: no Paola la salsa non è compatta, anzi era piuttosto liquida, come poi deve essere.
    Un bacione

  • Paola

    mmmhhh che bontà!! se ne può avere uno per la merenda??

  • Camomilla

    @ Paola: anche due, certo ;)

  • Mariù

    La mia merenda era sempre ciambellina Mister Day e succo yoga alla pesca in mini-bottiglietta.
    Che ricordi!
    Adesso di certo preferirei questi tortini tutta natura...
    Un bacio!
    m.

  • Camomilla

    @ Mariù: è vero che c'erano anche le ciambelline Mr.Day! Ma sai che me ne ero completamente dimenticata? Anch'io adesso preferirei queste tortine ;)
    Un bacione!