Home | About me | Indice delle ricette | Le mie foto | Copyright | Scrivimi | Feed RSS | Press | Links

venerdì 25 settembre 2009

Plum berry crisp (o crumble?)

Plum berry crisp



Innanzitutto vi pongo una domanda, così a bruciapelo: che differenza c’è tra un crumble e un crisp? Da persona estremamente curiosa quale sono, mi sono documentata e, pare, che siano due modi diversi di indicare la stessa preparazione, ovvero il primo (crumble) è un termine inglese, mentre il secondo (crisp) è americano (un po' la stessa cosa che accade per autumn e fall, ecco che qui spolvero i miei studi linguistici). Almeno questo è quanto ho letto nell'autorevolissimo Gourmet Magazine (se conoscete l’inglese e siete interessati al tema, vi consiglio di fare un saltino qui), che è poi anche la fonte della ricetta odierna.

Filologia dolciaria a parte, trovo che crumbles, crisps e cobblers siano un modo fantastico per gustare e valorizzare la frutta e la verdura di stagione, diventando dessert o contorni/piatti unici a seconda dei casi. I termini Plum e berry ci forniscono già abbastanza indicazioni su quali sono alcuni degli ingredienti fondamentali che compongono questo crisp: prugne (adesso trovate la varietà "settembrina"), more e mirtilli. Questi ultimi, grazie alla cottura in forno, concorreranno a formare uno strato dall’intenso e intrigante colore viola, particolarmente succoso e goloso. Completa il dessert una croccante crosticina a base di burro, farina (poca), zucchero di canna e fiocchi d’avena che rilasceranno il loro inconfondibile aroma tostato. Ecco un sano e gustoso comfort food con il quale coccolarsi in questo inizio d’autunno, da gustare caldo o tiepido e, per i più gourmand, con una voluttuosa pallina di gelato alla vaniglia.


Plum Berry Crisp
(ricetta tratta da Gourmet Magazine, da me tradotta e leggermente modificata)

Ingredienti per 4 persone (due pirofile rettangolari da 15 x 12 cm)

per la base:
350 g di prugne nere
70 g di mirtilli
70 g di more di rovo
25/35 g di zucchero di canna (la quantità dipende dalla dolcezza dei frutti)

per il topping:
80 g di fiocchi d’avena
50 g di farina 00
70 g di zucchero di canna
90 g circa di burro morbido
1 pizzico di sale

Procedimento:
Preriscaldate il forno a 210°, modalità ventilata. Lavate e asciugate delicatamente la frutta, quindi tagliate le prugne a metà, denocciolatele, e poi riducetele a spicchi. Mescolatele in una ciotola insieme alle more e ai mirtilli unendo anche lo zucchero di canna (vi consiglio di assaggiare il composto regolando la quantità di zucchero in base alla dolcezza dei frutti). Trasferite il tutto in una pirofila (o due come nel mio caso) e fate cuocere in forno per circa 10 minuti.

Nel frattempo in una ciotola lavorate con la punta delle dita (senza impastare) gli ingredienti per il topping, fino a quando il burro si sarà uniformemente distribuito e otterrete un composto bricioloso. Cospargetelo sullo strato di frutta e fate cuocere nel forno per altri 30 minuti, o fino a quando il crumble apparirà dorato, croccante e vedrete la frutta sobbollire. Servite caldo o tiepido con una pallina di gelato alla vaniglia o della salsa inglese alla vaniglia.

48 commenti:

  • Elga

    ngerei una cucchiaita adesso, crumble o crisp per me va bene lo stesso e con i fiocchi d'avena è una versione che mi piace moltissimo!

  • Lydia

    Bellissima la lezione di filologia dolciaria!!!
    Ammetto la mia grande ignoranza, non ho mai prepasrato un crumble, o crisp

  • Carolina

    Buongiorno Camo!
    Che bontà... More, mirtilli e prugne assieme sono una vera golosità!
    Sai che non conoscevo la differenza tra i termini "crumble" e "crisp" e, soprattutto, non ero a conoscenza di Gourmet Magazine, al quale mi appassionerò sicuramente! ;)
    Ti auguro un buon fine settimana.
    Un bacio!

  • Micaela

    buongiorno cara, non mi sono mai posta questo dubbio amletico sinceramente, tutto quello che posso dirti che comunque voglia chiamarsi questa ricetta mi piace molto! le foto sono stupende come sempre! un bacione.

  • Cuochella

    se ci pensi, in italiano, perderebbe un po': "prugne e mirtilli con briciole"...un po' come "Loft" (che fa di un figo...) e il corrispettivo italiano "Solaio".... -_-
    eheheh
    vabbè comunque, crumble o crisp, immagino che siano ottimi entrambi!

    si intravede quello strato viola che dici, sui bordi della pirofila, ma cara non lo sai che il viola è un colore GLAM FASHION!! (notare: se avessi detto "di tendenza" avrebbe perso un po' no?)

    ps. comunquemente e sempremente evviva l'ItaGLIano!!

  • il_cercat0re

    in qualunque modo vogliamo chiamarli sono davvero ottimi!

  • Camomilla

    @ Elga: infatti ti dirò che è stata la prima volta che ho utilizzato i fiocchi d'avena e gli regalano un sapore delizioso!

    @ Lydia: non intendevo salire "in cattedra" eh, per carità, è che spesso leggo ricette in inglese e mi soffermo a pensare sui termini utilizzati, forse dipenderà anche dai miei studi :)

    @ Carolina: buongiorno Caro!
    Io da quando ho scoperto Gourmet Magazine sono sempre là a curiosare e sto pure meditando di abbonarmi al cartaceo... Buon fine settimana, un abbraccio

    @ Micaela: io mi sono posta la domanda perché spesso leggo ricette in inglese e, forse, mettici anche il fatto che sono molto curiosa per natura. Grazie mille, un bacio!

    @ Cuochella: non prendermi per un'esterofila eh ci mancherebbe, sono fierissima di essere italiana! Nel mio caso il titolo non è un orpello che serve a rendere la ricetta più attraente, bensì ho utilizzato quello della ricetta originaria che proviene da un magazine americano, non ci vedo nulla di male, non ti pare? :)

    @ il_cercatore: grazie :)

  • mika

    Una volta ho provato a fare il muesli con i fiocchi d'avena...la ricetta prevedeva una sorta di crumble, ma fatto con i fiocchi precotti...io non li avevo e ho usato i classici non ammollati ed è venuto durissimo...
    Qui non usi i precotti, vero?

  • manu e silvia

    Ciao..bè, grazie per la spiegazione...anch enoi eravamo abbastagna ignoranti!!! Molto buono e dolce questo crisp!!
    un bacione

  • kristel

    Io l'ho sempre chiamato crumble e conosciuto come tal pero' mi piace un sacco imparare nuove parole. Ora potro sbizzarirmi con i crisp! che io ho sempre assocciato a qualcosa di croccante.

  • dolci a ...gogo!!!

    buono e delicato e poi chiamiamolo come vogliamo:-)baci imma

  • pizzicotto77

    che buono, vorrei affondare il cucchiaino anche io per rompere quella bella crosticina croccante e arrivare alla morbida frutta. Che acquolina!!!!!

  • marifra79

    Buongiorno!!!Ho letto tutto con molto interesse...termini a parte è molto buono!
    Ciao un abbraccio

  • Cuochella

    @ camomilla
    no ma va figurati ;)
    un tempo ero molto severa per quanto riguarda le "inglesizzazioni", poi col tempo mi sono un po' ammorbidita ed è giusto che in alcuni casi si prediliga il termine inglese a quello italiano..d'altro canto trovo scorretto anche chiamare il principe di inghilterra "Carlo" piuttosto che "Charles" (che è quello il suo nome no?) però l'abitudine frega anche me delle volte :p

    poi ci sono certi esemplari che mi fanno morire dal ridere, tipo le ragazze "fashion" che vestono "glam" per andare ad un "party" "cool" dove c'è gente "very hot"... :ppp

    e, a scanso di equivoci, non è il tuo caso ;)

    baci!

  • Mary

    Che bontà ...ho il cucchiaino pronto!

  • Onde99

    Oooohhh, tu sei già partita con i crumbles/crisps (io però sono anglofila e antiamericana: quindi crumble)? Io ancora non ho osato, in questi giorni fa così caldo... Comunque, vedo che la gita a Sestola sta dando i suoi frutti, stai sfornando una berry delice dietro l'altra!!!

  • Chiara

    grazie mille per i tuoi bellissimi post!scopro sempre molte cose interessanti:))
    un dolce delizioso!

  • Camomilla

    @ mika: ho utilizzato i fiocchi d'avena che si utilizzano per fare colazione, quindi sono quelli pronti. Ti garantisco che con quelli non viene durissimo ;)

    @ manu e silvia: anch'io prima di qualche giorno fa non lo sapevo, tranquille :)

    @ kristel: crisp e crumble sono parole onomatopeiche che infatti già a pronunciarle danno il senso di croccantezza. Baci

    @ Dolci a gogo!: esatto, ma soprattutto mangiamocelo!

    @ pizzicotto77: grazie mille :)

  • Camomilla

    @ marifra79: grazie, buon fine settimana :)

    @ cuochella: io ho fatto il liceo liguistico e quindi puoi ben capire che a volte per me è naturale utilizzare termini non italiani, ce l'ho per natura :) Concordo con te sul fatto che, come avviene anche in altri campi, ci sia poi chi ne abusa e lo fa per apparire alla moda, quando invece parlare un italiano un po' più corretto sarebbe già una buona cosa.
    Ti ringrazio per la precisazione e per lo scambio di idee, molto costruttivo!
    Un bacione

    @ Mary: grazie :)

    @ Onde99: sì carissima sono già partita a tutto spiano con il forno acceso, chi mi ferma più! Eh già la gita a Sestola è stata davvero proficua, non finirò mai di ringraziarti :) Un abbraccio

    @ Chiara: ma grazie a te! E' un dolce di quelli senza pretese, non sarà particolarmente scenografico ma è delizioso a mio avviso :)

  • daniela

    bello lo è certo e con le more che stanno diventando mature in giardino penso che non potrò evitare di provarlo... è un'ottima idea! grazie per il suggerimento
    Baci

  • Piccipotta

    mi ha sempre incuriosito il crumble o crisp..proverò a farlo, magari dopo l'esame se no è la fine... hhihi
    un bacione Giulia


    Piccipotta
    www.amaradolcezza.blogspot.com

  • Arietta

    Camo, la rivista Gourmet l'ho tanto sentita nominare, non conoscevo il sito e me lo sono immediatamente segnata tra i link per non perderlo di vista. Però, permettimi, la tua foto è 100 volte meglio di quel cosaccio scuro sulla loro, assolutamente inappetibile a mio gusto. Questo invece mi attira eccome! :-)) Non conoscevo il termine crisp, ma solo, oltre a crumble, cobbler (grazie all'ultimo S&P). Non si finisce mai di imparare...ora però vorrei mangiarlo...mica sempre e solo parlare :-P
    ps. fiocchi d'avena -> Naturasì, vero?
    Bacioni e buon weekend!

  • Saretta

    Ho giusto dei muesli che sarebbero perfetti per questa delizia!Complimenti sono sempre deliziose ed interessantissime le tue ricette!
    A presti
    saretta :D

  • Pippi

    ...hem hem.. io non sto a sottilizzare sul nome...... io un piattino me lo mangerei volentieriiiiiiii!!!!

  • Camomilla

    @ daniela: è un dolce nemmeno troppo calorico se vogliamo, io lo vedo come il classico dessert da famiglia che accontenta sempre tutti :) Un bacione!

    @ Piccipotta: buono studio Giulia allora!

    @ Arietta: Ale ti ringrazio per i complimenti alla foto, tu sai già come la penso ;) Come ti ho detto in privato i fiocchi d'avena provengono da Plan de Corones (le solite scorte che mi faccio quando vado a sciare), ma sono certa di averli visti anche da NaturaSì. Prendi quelli pronti, per la colazione insomma.
    Buon week end anche a te tesoro :)

    @ Saretta: grazie mille, credo che anche il muesli vada benissimo! Naturalmente puoi modificarlo un po' a tuo gusto, aggiungendo vaniglia o altre spezie :)

    @ Pippi: concordo!

  • stefi

    Buongiorno cara, un crumble dal sapore molyto intenso con tutti quei frutti di bosco.
    Una stupenda versione!!!!!!

  • Fiordilatte

    Ah non saprei se di dice crumble o crisp, anzi prima di frequentare la blogosfera ignoravo l'esistenza di questo dolce. Non mi sono ancora decisa a provarlo, ne ho archiviate mille versioni ma non mi sono ancora buttata... :) ovviamente segno anche la tua, all'insegna dello scopiazzamento selvaggio che sto facendo del tuo blog in questo periodo!

    Ps sai che i pancake erano ottimi anche riscaldati? Ne ho avanzato uno che ho mangiato a merenda ed era buonissimo!

  • chia_76

    Ciao tesoro...
    Eccomi qui dopo lunghe assenze!!!
    Avrei voluto leggere e commentare le tue ricette ma ero STRAincasinata. Finalmente ho 5minuti di pausa!
    Fantastico il tuo Plum berry Crisp... davvero!
    Ho 1quesito per te: vorrei fare una pagnotta di PAN BRIOSCHE da tagliare a fette per la colazione... hai una ricetta da consigliarmi? BACIONE buon venerdì

  • genny

    tutti che crumblate:DDDD io sono ignorantissima...di solito faccio..alla teoria magari mi interesso sempre a posteriori....non che non sia cuiriosa, ma il tempo..ma devo smettere...altrimenti senza basi non si va lontano:DDDbaci

  • Edi

    Adoro il crumble o crisp che dir si voglia. onomatopeicamente associo crisp ad una base secca mentre il crumble ad una fragrante! Scusa la domanda, che può sembrare banale, ma esistono delle proporzioni "perfette" per realizzarlo nel migiore dei modi? baci

  • Camomilla

    @ Stefi: ti ringrazio, personalmente di questo crumble adoro l'accostamento del sapore della frutta con quello dei fiocchi d'avena misti al burro ;) Buon fine settimana!

    @ fiordilatte: non sei la sola, nemmeno io sapevo della loro esistenza prima di avere il blog ;) Scopiazza pure, a me fa piacere se provi le mie ricette e ti trovi bene!
    Buono a sapersi per i pancakes, grazie per avermelo fatto sapere :) Ma li posterai? Sono curiosa!

    @ Chia:76: ciao carissima! Non ti preoccupare, non c'è nessun problema, anzi capisco benissimo :) Per fare il panbrioche segui la ricetta dei cornetti che ho postato qualche settimana fa, l'impasto è delle sorelle Simili ed è una garanzia, ti lascio il link:

    http://fiordifrolla.blogspot.com/2009/09/se-il-buongiorno-si-vede-dal-mattino.html

    Dopo la seconda lievitazione (quella di un'ora e mezzo) dividi l'impasto a metà e forma due filoncini che trasferirai in altrettanti stampi rettangolari da plumcake. Fai lievitare di nuovo coperto per altri 50 minuti circa, pennella con un uovo intero battuto e fai cuocere a 200° per circa 30 - 40 minuti.
    Spero sia tutto chiaro, sei hai bisogno chiedi pure!
    Buon fine settimana, un abbraccio

    @ genny: macchè ignorante, io stessa prima di documentarmi ho fatto ben due crumble senza sapere tutte queste cose e, soprattutto, prima di avere il blog non sapevo nemmeno della loro esistenza ;)

    @ Edi: non che io sappia, almeno. Ho un libro sui crumbles e non c'è una quantità uguale all'altra, anche perchè il bello di questi impasti è che sono versatilissimi, quindi permettono di variare gli ingredienti che li compongono a proprio piacimento. Si possono utilizzare biscotti sbriciolati, aggiungere frutta secca, cocco rapé, miele, malto... Questo è il mio parere però, magari una proporzione esiste ed io non lo so ;)

  • Fiordilatte

    Eh ne ho fatti troppo pochi e non ho fatto in tempo :)
    Ma li rifarò, soprattutto dopo aver scoperto che sono buoni anche riscaldati! E poi vorrei provare con una ricotta più buona, quella che avevo in casa non era delle migliori ;) E se non li posto ma li fotografo metto il link alla tua ricetta da flickr!

  • Fornelli,Moda,Sushi

    Ma che bontà!!!...mi è venuta fame :)

  • minnie

    Crumble o crisp???
    Mentre tu decidi come chiamarlo io mi prendo una cucchiaiata!!!

  • astrofiammante

    Camooo, come sarebbe che vogliamo guastare la frutta!!?? finchè ce la propini così noi ce la vogliamo pappare altrochè, ;-)))
    ( vai alla seconda riga del 2 paragrafo e metti le cose al suo posto eh eh eh)

  • Milla

    Ogni volta che vede un crumble mi riprometto che devo assaggiarlo assolutamente, ma poi tutto va nel dimenticatoio fino alla successiva visione...devo rimediare...che con questa ricetta stuzzicante sia la volta buona??

  • Giulia dans le noir

    Bellissima! Questa ricetta è uno splendore... Mi piace tutto: i frutti che hai scelto (le prugne mi piacciono quasi da sempre, e ho scoperto ultimamente un amore folle per i frutti di bosco) e adoro il crumble. ^_^
    Se trovo more e mi decido a compare un po' di sane prugne, oltre che aggiornare la credenza con fiocchi d'avena, questa tua la voglio provare.
    Grazie di averla proposta.
    La filologia dolciaria è geniale e interessante, e mi ha dato un nuovo apporto conoscitivo (e di questo ti ringrazio): io conoscevo il crumble, ma nemmeno mi figuravo l'idea del termine crisp, figurati se potevo suppore che fosse qualcosa anche solo vagamente simile al crumble.
    Continuo a preferire, comunque, anche in termini di semplice pronuncia e suono, il termine "crumble" ;-)
    Complimenti sinceri
    un abbraccio e buona notte


    Giulia

  • cucina&fantasia

    Ciao è la prima volta che ti scrivo e ti faccio i miei complimenti per i tuoi deliziosi piatti. Ciao e buon weekend

  • Virò

    Bello...che ne dici di prepararlo in terrine monoporzione? Ho idea che nel tagliarlo si sfaldi un po'...o mi sbaglio?

  • Vale

    Ciao! complimenti per la ricetta e grazie per la bellissima spiegazione.. c'è un premio per te sul mio blog!

  • FairySkull

    me lo mangerei tutto !! hiihih ciao !!

  • Camomilla

    @ Fiordilatte: hai ragione senz'altro con una ricotta di ottima qualità saranno ancora migliori, fammi sapere!

    @ Fornelli, moda, sushi: benvenuta :)

    @ Minnie: ok fai pure, un bacione ;)

    @ astrofiammante: corretto, grazie, l'avrò riletto mille volte il post prima di pubblicarlo ma quella "a" in più non l'avevo proprio notata! ;)

    @ milla: se è la volta buona fammi sapere che sono curiosa! Baci

  • Camomilla

    @ Giulia dans le noir: grazie a te per essere passata :)Pensa che fino a qualche tempo fa nemmeno io ero a conoscenza del crisp, l'ho scoperto leggendo ricette in inglese ;)
    Un abbraccio!

    @ cucina & fantasia: piacere di conoscerti :) Grazie mille per i complimenti, sono contenta che tu abbia deciso di scrivermi! Buon inizio settimana

    @ Virò: bellissima idea quella della monoporzione sì, sono d'accordo! Come tutti i crumble non va tagliato, ma porzionato con il cucchiaio, noi a casa lo mangiamo direttamente dalla pirofila per dire. Se lo si vuole preparare per degli ospiti torna buono il discorso della monoporzione secondo me :)

    @ Vale: ti ringrazio, sei gentilissima :)

  • Camomilla

    @ Fairyskull: grazie :)

  • sabrine d'aubergine

    Crumble o crisp che dir si voglia... questo invoglia! Bellissimo, brava! E poi: siamo in sintonia, a quanto pare! ... io ne ho appena postato uno di mele! Mi piace sempre tanto questo tuo blog, belle ricette e belle foto: una fonte di ispirazione irrinunciabile. Sei brava davvero. A presto e buon inizio settimana,
    Sabrine

  • Camomilla

    @ sabrine d'aubergine: ci credi che alle mele non l'ho mai provato? E' da tanto che mi riprometto di farlo, prima o poi lo farò ;) Ti ringrazio di cuore per le tue parole che mi regalano non poca soddisfazione! Un grosso bacio, buon inizio settimana anche a te.

  • comidademama

    E cobbler? perchè ci sarebbe pure il cobbler in questa bellissima varietà di dolci.
    Non importa se crisp or cruble, divoro con gli occhi le fotografie.

  • Camomilla

    @ comidademama: eh già c'è anche il cobbler, preparazione che ancora non ho provato a dirti la verità, ma che prima o poi farò. Quello che mi piace di questi dolci è che fanno subito famiglia, non so perché, sarà il modo in cui a casa li mangiamo (direttamente dalla pirofila). Grazie Elena, buona serata :)