Home | About me | Indice delle ricette | Le mie foto | Copyright | Scrivimi | Feed RSS | Press | Links

lunedì 24 agosto 2009

Pesche al forno ripiene


Ero convintissima che le pesche ripiene fossero solo ed esclusivamente appannaggio della cucina piemontese, invece mi sbagliavo. Parlando con una cara amica (grazie alla quale ho scoperto questa preparazione) sono venuta a sapere che, in alcune zone della nostra provincia, le nostre nonne le preparavano in estate quando, proprio come in questo periodo, il caldo era troppo elevato per mangiare torte e crostate e sopperivano allora alla voglia di dolce con queste deliziose pesche.

A differenza di quelle piemontesi, nelle quali è previsto anche il cioccolato, qui nel ripieno troviamo polpa di pesca, biscotti secchi (nel mio caso digestive, ma vanno bene anche gli Oro Saiwa per dire), amaretti e una punta di liquore all’amaretto, che tanto bene si sposa con questi frutti. La ricetta è davvero semplicissima, ma di grande successo (io personalmente le adoro e non mi stancherei mai di mangiarle). Se disposte su di un bel vassoio e portate, ad esempio, ad una grigliata estiva con gli amici saranno apprezzate da tutti. Consiglio di servirle a temperatura ambiente oppure fresche, lasciandole riposare un po’ in frigorifero.

Come accade il più delle volte con le ricette delle nostre nonne, le dosi erano rigorosamente ad occhio, per facilitare un po’ le cose a chi desiderasse provarle (nonché per ricordarle alla sottoscritta) riporto di seguito le quantità, ormai collaudate, che utilizzo sempre quando le preparo.



Pesche al forno ripiene

Ingredienti per 2/3 persone:
3 nettarine mature ma sode
60 g di Digestive
60 g di amaretti
2 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaio di Amaretto di Saronno
6 mandorle pelate intere

Procedimento:
Lavate le nettarine e asciugatele. Tagliatele a metà, privatele del nocciolo e scavate molto delicatamente la polpa aiutandovi con uno scavino, conservandola da parte in una ciotola. Trasferite le pesche su di una leccarda (o una teglia abbastanza capiente) rivestita di carta da forno posizionandole con la parte tagliata verso l’alto.

Schiacciate bene la polpa delle pesche con una forchetta, aggiungetevi i biscotti secchi e gli amaretti tritati grossolanamente (io per praticità infilo tutto in un sacchetto per alimenti e li percuoto con il mattarello). Unite al composto il liquore e lo zucchero semolato (assaggiando per regolarvi con le quantità) e mescolate il tutto con un cucchiaio fino a quando sarà ben amalgamato.

Aiutandovi con un cucchiaio farcite le pesche fino al bordo livellando accuratamente, decorate con una mandorla pelata intera e fate cuocere per circa 30 minuti nel forno già caldo a 180°, modalità ventilata o comunque fino a quando il ripieno apparirà dorato e avrà formato una leggera crosticina superficiale. Fate raffreddare e servite.

38 commenti:

  • Federica

    ma sai che così non le ho mai fatte?? ma la segno devono essere super!

  • Simona la golosa

    Wow... mi sembra un ottimo dessert per le sere estive, ma sopratutto è l'ideale per chi vuole rimanere leggero senza rinunciare alle dolcezze!!

  • mika

    E' vero che esistono anche le pesche ripiene!! Me l'ero dimenticata...nemmeno io le ho mai provate, ma ci ho sempre sbavato su ogni volta che le ho viste...vado matta per l'amaretto ^_^
    Segno...

  • Lisa

    Le fa spesso una mia amica e sono davvero ottime, confermo!!!! :-D A presto Lisa

  • marifra79

    Non sapevo che le pesche potessero essere fatte ripiene! Sembrano ottime...da provare!!!!
    Ciao un abbraccio

  • marsettina

    ottime!

  • Camomilla

    @ Federica: allora devi provarle almeno una volta, meritano :)

    @ Simona la golosa: benvenuta!
    Esatto queste pesche sono perfette per l'estate perché si possono gustare fresche e appesantiscono meno dei dolci tradizionali ;)

    @ mika: anch'io adoro l'amaretto e infatti non so se hai fatto caso a quanti dolci ho in archivio con questo ingrediente!

    @ Lisa: grazie mille, a presto :)

    @ marifra79: eheheh si fanno eccome, se ci pensi è un po' il principio del pomodoro gratinato ma in versione dolce ;)

    @ marsettina: grazie :)

  • Sarah

    Le pesche che faccio io (e che mi ha insegnato nonna), solo che non metto i digestive ma solo gli amaretti.
    Son di un buono...
    Nonna le preparava non tanto per la voglia di dolce, ma quando le pesche non erano granchè saporite o annacquate. In quel caso preparava queste cose meravigliose... Gnam!

  • Fra

    sono buonissime, le faccio anche io così e trovo che siano un fine pasto straordinario magari accompagnate da un pallina di gelato alla vaniglia
    Un bacione e buona settimana
    fra

  • katty

    che bontà !!! da provare bacioni!!!

  • Fiordilatte

    divoratrice di pesche alla piemontese presente!!! io le preferisco con il cacao prché sono una golosa senza speranza ^__^ quante ne ho mangiate da piccola, mia nonna faceva solo due dolci: queste e il tiramisù. Bene, mi hai fatto venire una voglia matta di prepararle :P
    Mia nonna poi le faceva anche d'inverno usando le pesche sciroppate e il loro succo per amalgamare amaretti e cacao :)

  • fantasie

    Era da un po' di tempo che non riuscivo a guardare il tuo blog e ho trovato tante ricettine interessanti (ma come sempre!). Wow per queste pesche!

  • Camomilla

    @ Sarah: vero? Io ne vado ghiotta, non mi stancherei mai di mangiarle!

    @ Fra: con il gelato sono ancora più buone e fresche, buona settimana anche a te :*

    @ katty: grazie!

    @ Fiordilatte: la prossima volta le proverò anch'io con il cacao, perché sono curiosa di assaggiarle! Bellissimo il trucco della nonna di mettere il succo delle pesche sciroppate, lo terrò presente ;)
    Ah dimenticavo, l'ho poi fatto l'aceto sai? Ho seguito però una ricetta che mi sono accorta di avere a casa in un libro di ricette, per ora è in cantina e si sta riposando. Dovrò attendere 3 settimane... speriamo bene!

  • Arietta

    Ho fatto una pausa-schiacciatina ed eccomi qui, al volo!
    Sai che io queste pesche non le ho mai assaggiate? Ne conoscevo l'esistenza (sia nella versione solo biscotti-amaretti, sia al cioccolato) però non mi è mai capitato che qualcuno di famiglia o amici le facesse: come al solito mi toccherà sacrificarmi per il beneficio della scienza ;-) (seeeeeee)
    Ti auguro una buona giornata! Un abbraccio!

  • M.Grazia

    Carissima, bellissima ricetta! Ne approfitto così per salutarti e segnalarti che la mia mamma, originaria del Ravennate le faceva con un ripieno di amaretti sbriciolati, cioccolato amaro in polvere, zucchero, polpa di pesca e uno o due mandorle amare ricavate dai noccioli delle pesche. Tutto messo assieme rigorosamente a occhio. Le pesche erano ovviamente a pasta gialla, mature ( devono aprirsi, cioè spiccare) ed erano quelle a buccia pelosa, non le nettarine a bucccia liscia. Ormai anche da noi si trovano quasi soltanto queste ultime. Vanno bene lo stesso, ma il gusto delle pesche della mia infanzia era altra cosa!
    Bacione
    M.Grazia

  • Carolina

    Ciao cara Camomilla!
    Ma sai che anche io non le ho mai fatte!?!?
    Però ho molte ricette e mi incuriosiscono un bel po'...
    Ti auguro una buona settimana.
    Un abbraccio!

  • Aiuolik

    Mai viste, mai fatte e mai provate! Mi suona strano metter le pesche in forno ma in effetti nella torta alle pesche lo si fa...per cui non mi resta che provare!

  • Elga

    Mia mamma impazziva letteralmente per le pesche preparate in questa maniera..è da un sacco che io non le mangio, e mi hai fatto tornare voglia!

  • Camomilla

    @ Arietta: eheheh sacrificati pure, tra un libro e l'altro queste pesche ti ci vorrebbero proprio ;)
    Buona giornata anche a te!

    @ M.Grazia: buongiorno carissima!
    Grazie per la segnalazione, il tocco della mandorla amara proprio non lo conoscevo. Io, fortunatamente, non ho grossi problemi a reperire frutta di qualità, dato che mia nonna materna la produce.
    Io uso sempre le nettarine invece (concordo sulla pasta gialla e sul grado di maturazione), ciò non toglie che tu mi abbia mosso una certa curiosità e alla prossima volta proverò con le pesche. Grazie mille per la compagnia, buon pomeriggio!

    @ Carolina: buondì :)E meno male che qualcuno ancora non le conosce! Questa è una di quelle ricette che mi salva sempre in corner quando devo fare un dolce all'ultimo minuto, anche perché gli ingredienti sono di facile reperibilità e ci si mette davvero poco a farle :)

  • Ylenia

    Che idea carina :-))) un bacione

  • daniela

    le mie figlie ringraziano !! io non posso mangiare le pesche, ma loro si e hanno trovato buonisssime le tue! grazie dell'idea
    Baci

  • Camomilla

    @ Aiuolik: no dai strano? E' più o meno come cuocerle per fare un dolce, solo che l'impasto invece di essere tutto attorno è nell'interno :) Guarda io non posso che consigliarti caldamente di provarle, poi mi saprai dire!

    @ Elga: a casa le faccio spesso e anche qui le mangiamo sempre volentieri perché buone e piacevolmente golose :)

    @ Ylenia: grazie :)

    @ daniela: mi fa davvero piacere, un bacione a voi tutte!

  • Betty

    mai mangiate, ma devono essere buonissime dall'aspetto...
    brava brava.

  • Virò

    Sono tornata da poco da qualche giorno di mare e mi sono divertita a leggere i tuoi ultimi post: come siamo creative!

    Il pollo glassato lo rifarò a breve perchè è proprio interessante ed il tocco di zenzero lo rende particolarmente sfizioso, i paccheri fanno festa solo a portarli in tavola ed i bicchierini alla pesca...non ho parole! Peccato il riposo nel freezer un po' lungo: mi era venuta voglia di mangiarle stasera!

    Queste pesche con gli amaretti, poi, mi hanno fatto fare un tuffo all'infanzia quando un'amica di famiglia di origine ligure ce le preparava solo con gli amaretti; la versione con il misto di biscotti però mi ispira di più...

    In ogni caso...benritrovata!

  • Manuela

    Non le ho mai provate, ma ti sono venute così bene che mi annoto la ricetta. Buona settimana, Manuela.

  • Susina strega del tè

    Stupende!! Se non fosse proebitivo accendere il forno in casa mia, le farei subito e di corsa!!!!

  • Sara

    che belle!anche io le faccio così, biscotti secchi e amaretti nel ripieno. L'ultima volta ho comprato le pesche in un posto diverso e il fruttivendolo mi ha detto che per questa preparazione devono essere leggermente acerbe perchè così vengono meglio. Infatti quella volta le ho fatte scegliere a lui ed erano più che perfette. Bellissima foto anche! ciao!

  • Micol

    non avevo mai sentito parlare delle pesche ripiene! devo dire che mi sembra un delizioso dessert estivo

  • Camomilla

    @ Betty: grazie :)

    @ virò: bentornata! Creativa dici? Boh, può essere, come in tutte le cose vado a momenti... Sono contenta che ti siano piaciute le ricette precedenti :)
    Anch'io preferisco la versione con i due tipi di biscotti perché trovo che sia più delicata e non copra eccessivamente il sapore delizioso che avrà la pesca dopo la cottura in forno.
    Un bacione!

    @ Manuela: bene, se decidi di provarle fammi sapere ;) Buona settimana anche a te!

    @ Susina strega del tè: dai 30 minuti non sono un tempo così lungo, mandali tutti a fare un giro e tu intanto inforna le pesche ;)

    @ Sara: sull'acerbo io non ci giurerei, perché secondo me in questo modo la pesca non avrebbe lo stesso profumo e sapore di quella arrivata al giusto grado di maturazione (che deve essere ancora soda però, come ho scritto nel post), detto ciò de gustibus!

    @ Micol: grazie :)

  • SUNFLOWERS8

    Ciao sto prendendo a forchettate il monitor ma non riesco proprio a prenderne un pezzeto, mi tocca farle per forza! Come sempre, grandi le nonne che con poco riuscivano a creare delle prelibratezze. Brava.

  • Mirtilla

    ma che gran bell'aspetto che hanno ;P

  • Camomilla

    @ Sunflowers8: falle pure, poi mi saprai dire! Mi trovi d'accordissimo con quello che dici, infatti custodisco gelosamente le ricette delle mie nonne :)

    @ Mirtilla: grazie :)

  • Morena

    Adoro le Pesche con gli Amaretti..da un pò non faccio le pesche ripiene, io le faccio in padella, ma trovo molto interessante anche il tuo sistema...me lo annoto..Grazie!!

  • Fiordilatte

    oh bene, lo posti vero l'aceto? sarei curiosa di fare un confronto delle dosi! :)

  • Camomilla

    @ Morena: io le ho sempre fatte in forno e trovo che così vengano molto bene, belle dorate in superficie. Se comunque le provi fammi sapere ;)

    @ Fiordilatte: se mi viene bene lo posto (anche perché l'aceto di partenza è diverso), per avere una risposta però dobbiamo avere pazienza e aspettare 3 settimane... non temere sarai la prima a saperlo!
    Un bacione

  • Morena

    certamente...ti farò sapere!!grazie..

  • fiOrdivanilla

    uhh fantastiche!!! le pesche intanto sono i miei frutti preferiti (le nettarine e le pesche gialle in particolar modo) insieme alla papaya e pochi altri. Ma davvero, sono semplici semplici ma di ottima portata! Fanno un figurone.. e poi magari si può variare con i biscotti e metterne di diverso tipo, didiversi gusti.. o magari cambiare tipo di amaretti e mettere gli amaretti agli agrumi.. e così via. Davvero una semplice ma OTTIMA preparazione!

  • Camomilla

    @ Morena: ;)

    @ Fiordivanilla: penso che le cose semplici siano sempre le migliori, non amo i piatti particolarmente elaborati o ricercati e credo inoltre che queste pesche siano buone così, senza ulteriori modifiche, se non l'eventuale aggiunta del cioccolato. Naturalmente questo è il mio pensiero opinabilissimo :)